Esperienze sul Gargano » Prodotti tipici del Gargano http://www.esperienzesulgargano.com Probabilmente la tua miglior vacanza..! Thu, 02 Jul 2015 08:20:26 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=4.0.1 Olio extravergine di oliva del Gargano, oro vero! http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/02/olio-extravergine-di-oliva-del-gargano-oro-vero/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/02/olio-extravergine-di-oliva-del-gargano-oro-vero/#comments Thu, 02 Jan 2014 14:42:19 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1038 Quando si arriva sul Gargano, tra le prime cose che quasi ipnotizzano i viaggiatori ci sono senza dubbio i secolari alberi di olive. Maestosi e meravigliosi, hanno grandi tronchi contorti dalle più strambe forme, rami che quasi toccano terra e foglie sempre verdi. Questi alberi secolari trovano le loro origini nell’antica Roma e sono vera […]

L'articolo Olio extravergine di oliva del Gargano, oro vero! sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Quando si arriva sul Gargano, tra le prime cose che quasi ipnotizzano i viaggiatori ci sono senza dubbio i secolari alberi di olive. Maestosi e meravigliosi, hanno grandi tronchi contorti dalle più strambe forme, rami che quasi toccano terra e foglie sempre verdi.

Questi alberi secolari trovano le loro origini nell’antica Roma e sono vera fonte di orgoglio e di sostentamento per gli abitanti del Gargano, essi sono curati, rispettati ed amati come fossero figli.

piccole olive che crescono gargano olio extravergine di oliva del gargano finito olive pronte per essere macinate frantoio gargano albero di olive del gargano macine di pietra antiche gargano molitura olio olive pronte per la molitura frantoio gargano albero olive del gargano olive mature albero gargano olive del gargano appena raccolte alberi olive gargano albero olive gargano olive del gargano

Sono alberi antichi, pittoreschi, che ispirano pace e tranquillità; alberi considerati monumenti viventi infatti sono protetti dalla legge in quanto vero e proprio patrimonio di questo territorio.

Ogni anno è veramente emozionante  osservare i numerosi abitanti del Gargano che, quasi come un rito, si apprestano ad effettuare la raccolta delle olive. Tra gli utensili maggiormente utilizzati per questa raccolta è curioso vedere che qui si utilizzano ancora le mani dell’uomo; infatti è anche grazie ad esse ed alla grande capacità di chi le usa che si ottiene un frutto perfetto e di alta qualità, pronto per essere portato in uno dei numerosi frantoi del posto. E’ proprio grazie all’antico metodo di raccolta manuale che nasce il famoso olio extravergine di oliva del Gargano DOP.

Nei frantoi tradizionali del Gargano si possono ancora scoprire gli antichi metodi per la molitura delle olive. Vedere quelle enormi macine di pietra antica girare senza sosta è davvero emozionante e lo è ancor di più vedere il prodotto iniziale diventare vero e proprio “succo di olive spremute”. Vi garantisco che assistere a questi antichi metodi di lavorazione è un’esperienza che vi porterà indietro nel tempo e vi lascerà sognare.

Naturalmente anche nei frantoi più moderni, anch’essi decisamente interessanti da visitare, il metodo usato per ottenere il famoso olio extravergine d’oliva del Gargano non è poi molto differente dal metodo tradizionale; si vedono un po’ meno lavoratori umani e un po’ più lavoratori meccanici e, invece di vedere attrezzi e macchinari antichi si vedono aggeggi un po’ più tecnologici.

Qualunque sia il metodo utilizzato, le olive vengono portate prima a temperatura ambiente e poi pressate ad una temperatura non superiore ai 30 gradi. Con questa procedura si garantisce una  qualità nettamente superiore di olio d’oliva.

Il gusto dell’olio extravergine di oliva del Gargano dipende molto dalla zona in cui sono state raccolte le olive; il clima, l’esposizione solare e il tipo di terra dove sono piantati gli alberi influenzano il gusto del prodotto finito rendendolo diverso e con un sapore specifico per ogni zona del Gargano. Da sottolineare comunque che quest’olio extravergine di oliva è sempre unico e dal gusto intenso, di un acceso colore verde-giallo e dall’incredibile densità. Pensate poi che in tutto il mondo l’olio di oliva è  l’unico olio ad essere estratto dal frutto e non da semi, praticamente una vera spremuta di olive.

Oltre al sapore, questo famoso olio, che Omero chiamava ‘oro liquido’, ha infinite proprietà benefiche per il corpo umano; esso infatti, possiede numerose proprietà medicali, è inoltre utilizzato come  ingrediente principale per vari cosmetici, saponi, prodotti di bellezza e molto altro e, grazie alla ricca presenza di omega 3 e omega 6 a suo interno, l’olio di oliva è un vero e proprio elisir di bellezza e giovinezza.

Se avete intenzione di vivere l’emozionante esperienza di assistere all’intero processo di produzione dell’olio di oliva del Gargano e magari assaggiare l’olio appena spremuto, o anche acquistarlo direttamente, dovete sapere che la raccolta delle olive e la produzione dell’olio hanno inizio a novembre per poi terminare a gennaio.

Vivere quest’esperienza, dalla raccolta delle olive alla produzione vera e propria del famoso olio extravergine di oliva del Gargano è un modo per vivere insieme a noi le nostre tradizioni, un modo per farvi conoscere ed apprezzare le nostre radici, la nostra storia, la nostra cultura; insomma  un’altra esperienza meravigliosa da vivere sul Gargano tutti insieme.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato all’acquisto del VERO olio extravergine di oliva del Gargano, CONTATTAMI, ti aiuterò nella ricerca del prodotto migliore con il prezzo più conveniente e organizzerò tutto il necessario per farlo arrivare direttamente a casa tua. Contattami anche se vuoi venire a vivere direttamente l’esperienza della raccolta delle olive fino alla produzione del prelibato olio. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Olio extravergine di oliva del Gargano, oro vero! sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/02/olio-extravergine-di-oliva-del-gargano-oro-vero/feed/ 0
Il caciocavallo podolico del Gargano, un’esperienza emozionante. http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2013/12/30/il-caciocavallo-podolico-del-gargano-unesperienza-emozionante/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2013/12/30/il-caciocavallo-podolico-del-gargano-unesperienza-emozionante/#comments Mon, 30 Dec 2013 16:44:31 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=871 Cari amici, se vi trovate in vacanza sul Gargano avrete sicuramente l’occasione di poter fare una bella passeggiata per i verdi e folti boschi o meglio ancora addentrarvi nella meravigliosa Foresta Umbra, Parco Nazionale del Gargano che si estende per chilometri lungo la zona centro-orientale del territorio. Dovete sapere che il Gargano è una terra […]

L'articolo Il caciocavallo podolico del Gargano, un’esperienza emozionante. sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Cari amici, se vi trovate in vacanza sul Gargano avrete sicuramente l’occasione di poter fare una bella passeggiata per i verdi e folti boschi o meglio ancora addentrarvi nella meravigliosa Foresta Umbra, Parco Nazionale del Gargano che si estende per chilometri lungo la zona centro-orientale del territorio.

formazione caciocavallo podolico lavorazione pasta filata caciocavallo lavorazione pasta caciocavallo caciocavallo podolico stagionatura pentolone latte caciocavallo tagliare cagliata caciocavallo podol lavorazione pasta caciocavallo mucche podoliche a riposo nella masse formazione caciocavallo podolico caciocavallo podolico stagionatura caciocavallo podolico in salamoia pentolone latte caciocavallo inizio formazione caciocavallo podolico lavorazione pasta caciocavallo formazione caciocavallo podolico

Dovete sapere che il Gargano è una terra piena di sorprese e in questi luoghi è veramente facile imbattervi in qualche fuori programma davvero emozionante, infatti è molto probabile avere degli incontri molto ravvicinati con gli occhi più dolci di tutta la foresta, sto parlando degli occhi della regina incontrastata del nostro panorama lattiero-caseario, sua maestà la mucca podolica.

Gli occhi dolci di questo splendido animale nonché la sua avvenente bellezza vi rallegreranno subito la giornata rendendola davvero magica soprattutto se con voi avete ragazzi o ancor meglio bambini, resterete tutti davvero incantati.

Questa mucca o meglio, questa razza di mucca, è la regina incontrastata del Gargano perché dal suo grasso latte i nostri pastori, veri maestri  artigiani del formaggio, ottengono, attraverso un non facile processo, il famosissimo caciocavallo podolico, vera eccellenza gastronomica del nostro territorio. La cosa bella che vi colpirà maggiormente è che quasi sempre, girando un pò, è possibile assaggiare e addirittura acquistare direttamente presso le masserie il famoso caciocavallo podolico e perché no, anche assistere alla produzione vera e propria di questo meraviglioso formaggio.

Sapete!, è quasi impossibile  vedere in altri posti mandrie di mucche podoliche a pochi passi da te, con il loro profilo rettilineo, le loro caratteristiche corna e il loro splendido mantello grigio. Quando gli sei vicino loro ti guardano con immensa curiosità e, anche se sanno che quello è il loro territorio e noi semplici visitatori, loro sono li per farsi ammirare e per regalarci insieme al verde della foresta e al canto degli uccellini, un contatto quasi sovrannaturale con Madre Natura.

Vi lascerà senza parole l’indimenticabile spettacolo di vivere un’esperienza simile; un’emozione  che solo sul Gargano potrete provare. Ma tralasciamo per un attimo tutto questo per capire un po’ come si allevano queste mucche podoliche e come si ottiene il famoso caciocavallo podolico.

Il metodo di allevamento di queste fantastiche amiche è allo stato brado; le mucche vengono lasciate libere di pascolare sulle colline e sulle montagne, dove si nutrono esclusivamente di erbe selvatiche come rucola, borragine, ortiche e bacche di rosa canina, e ancora biancospino, corniole, ginepro e molte altre.

Altra esperienza fantastica che questo animale ci fa spesso vivere è quella di assistere al suo, io lo chiamo “orologio biologico”; si avete capito bene amici!! Le mucche vanno al pascolo da sole, tutte le mattine alla stessa ora e al calar della sera, quasi sapendo l’orario, da sole si dirigono verso la masseria per poter rientrare nelle loro stalle e concedersi finalmente un po’ di meritato riposo. Un’emozione unica ve lo garantisco..!

Ritornando alle caratteristiche delle mucche Podoliche, esse purtroppo non offrono una gran quantità di latte, e spesso per fare pochi caciocavalli si utilizza il latte dell’intera mandria. Il latte che offrono però è qualcosa di eccellente, grasso e con il sapore selvatico di tutto quello che hanno mangiato. Proprio queste caratteristiche fanno del caciocavallo podolico una vera prelibatezza; al suo interno si potranno apprezzare intensi sapori e profumi che vi faranno girare la testa.

La produzione del caciocavallo podolico avviene attraverso diversi passaggi “artistici” non proprio facili. I pastori che lo producono sono dei veri artisti e con le loro mani danno vita ad uno spettacolo davvero unico e raro che non potete perdere.

Per preparare il caciocavallo come prima cosa viene fatto bollire il latte a cui poi viene aggiunto il caglio (esclusivamente naturale); la cagliata che si ottiene, dopo aver eliminato il liquido rimasto in pentola, viene messa all’interno di grandi e antichi contenitori di legno dove viene lasciata riposare formando veri e propri panetti alti e rotondi. Ottenuti i panetti, il pastore con il suo inseparabile coltellino, inizia a tagliare da esso delle striscioline di pasta fino a terminarlo. E’ quì amici che inizia la difficile magia, e capirete subito il perché.

In una ciotola, sempre di legno antico, dove precedentemente erano state riversate le striscioline di pasta, viene versata dell’acqua portata a bollore; abilmente e con una resistenza da guinnes, l’abile pastore inizia a lavorare la pasta, immergendo nell’acqua bollente le sue mani nude, e, aiutandosi con un bastone dalla faccia piatta inizia a tirare l’impasto rendendolo omogeneo e dando vita alla famosa pasta filata.

Dovreste vederli mentre sono all’opera questi maestri, è un’emozione indescrivibile. E’ come osservare un qualche grande pittore mentre dipinge il suo capolavoro. Uno spettacolo..!

Fatto ciò e lavorata la pasta fino a renderla filata si inizia il processo della forma. Ecco che inizia un’altra magia del nostro abile pastore. Con movimenti assai complicati per noi “comuni mortali” dà finalmente vita al re dei formaggi del Gargano, il famoso caciocavallo podolico. Adesso il nostro caciocavallo è pronto a tuffarsi nella salamoia (vasca di acqua con alta concentrazione di sale)  per trascorrerci dentro una giornata intera.

Tolto dalla salamoia, il caciocavallo viene legato con una corda al collo e viene lasciato appeso in un ambiente con la giusta temperatura, tutto il tempo della stagionatura. Da qui anche la sua famosa forma. La crosta del caciocavallo podolico, inizialmente liscia e morbida, indurisce con il passare dei giorni proteggendo il prezioso formaggio dagli agenti atmosferici che altrimenti lo farebbero guastare.

I caciocavalli sono come dei piccoli bambini per questi pastori, sono le loro creature e loro se ne prendono cura come se fossero quasi dei figli. Quasi sempre, questi formaggi, vengono lasciati stagionare nelle masserie di montagna dove trovano l’aria e la temperatura ideali e quindi possono maturare al meglio; essi delle volte vengono lasciati stagionare anche in antichissimi e profondi pozzi sotterranei. Questo metodo di stagionatura è molto antico ma vi garantisco che il risultato vi lascerà senza fiato.

Il tempo di stagionatura parte da un minimo di tre mesi fino a superare i tre anni; quest’ultima  regala al caciocavallo un sapore intenso e complesso, con note selvatiche di  erbe e fumo bilanciate da un dolce retrogusto fruttato; spesso pizzica al palato, questo è il risultato della dieta selvatica e naturale della mucca.

Così nasce il caciocavallo podolico del Gargano, così nasce un formaggio raro e misterioso che da decenni, in questa terra, unisce e mantiene intere famiglie. Così gli abili pastori, grazie al latte di un’animale meraviglioso danno vita ad una vera e propria magia per gli occhi e per il palato.

Questa è l’esperienza che ho vissuto e che ho voluto raccontarvi oggi, questa è l’emozione che voi in prima persona potrete vivere, se volete anche insieme a me, visitando il Gargano.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.:Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Il caciocavallo podolico del Gargano, un’esperienza emozionante. sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2013/12/30/il-caciocavallo-podolico-del-gargano-unesperienza-emozionante/feed/ 0
Il Gargano fra pane e antiche tradizioni http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2013/12/29/il-gargano-fra-tradizione-e-pane/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2013/12/29/il-gargano-fra-tradizione-e-pane/#comments Sun, 29 Dec 2013 15:47:53 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=760 Viviamo in un mondo sempre più tecnologico dove la gente corre e va di fretta occupata dal lavoro e da mille altri pensieri ma con sempre meno tempo per se stessi. Sempre più spesso ci si dimentica cosa significa avere un attimo di tregua, un momento di pace nel quale poter ricordare ciò che è […]

L'articolo Il Gargano fra pane e antiche tradizioni sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Viviamo in un mondo sempre più tecnologico dove la gente corre e va di fretta occupata dal lavoro e da mille altri pensieri ma con sempre meno tempo per se stessi. Sempre più spesso ci si dimentica cosa significa avere un attimo di tregua, un momento di pace nel quale poter ricordare ciò che è veramente importante nella vita e per la vita. Con questi ritmi, quindi, spesso ci si dimentica degli enormi benefici di una vita regolare ed una dieta sana ricca di prodotti genuini della tradizione.

pane del gargano pane del gargano monte sant'angelo impasto di pane del gargano pane del gargano pane e olio del gargano tipico forno del gargano

Nel contesto di vita frenetico in cui oggi quasi tutti ci troviamo c’è ancora un posto che è sicuramente un’eccezione, questo posto si chiama Gargano. Qui la gente non sembra esser molto influenzata dai cambiamenti del mondo, questo è un luogo   dove il tempo scorre più lento, un luogo di pace, di serenità, un luogo per curare mente, corpo e anima.

Il Gargano è un luogo che mantiene vive le sue usanze e le sue tradizioni, un luogo dove tutto ha un sapore divero, e proprio parlando di sapori, quì è presente un’eccellente  prodotto tradizionale, un prodotto che è un simbolo della vita quotidiana, un simbolo di religione ed in passato anche di potere; questo prodotto è il simbolo di un territorio nel quale è sempre  possibile ritrovare il gusto del passato e il ricordo di un “antico mestiere” capace di sostenere qualsiasi battaglia futura. Questo prodotto d’eccellenza è il pane.

Qui, sul Gargano come in gran parte della Puglia, il pane è unico e non può essere imitato in nessun altro posto al mondo. Anche se gli ingredienti di base sono più o meno gli stessi, qui esistono più di duecento forme e tipi di pane realizzati con una varietà impressionante di tipi di grano. Il vero segreto di questa terra è che esistono ancora oggi tutti gli ingredienti che ormai sempre più a fatica si trovano in giro come la passione per la tradizione, l’aria pura che qui ha un sapore diverso e la grande pace che questo posto unico sa trasmettere.

Il grande rispetto per il cibo duramente guadagnato che ancora oggi gli abitanti del Gargano nutrono, si dimostra anche dal fatto che nelle cucine garganiche quasi mai si butta via qualcosa; proprio parlando del pane, dal suo impasto rimanente infatti, dopo la normale produzione, si possono ottenere altri deliziosi prodotti della tradizione, come la raratura tipica di Rodi Garganico, le pizze o le focacce ripiene, le pettole, la famosa paposcia di Vico del Gargano, i casatielli e molto altro.

Queste sono esperienze che un viaggiatore può fare solo qui sul Gargano magari girovagando per borghi e viottoli quasi fosse un viaggio indietro nel tempo; il Gargano è così, come lo abbiamo raccontato,  un luogo affascinante, ricco di storia, tradizione e cultura situato in un paesaggio unico; è un luogo che ti rende un po’ più bambino e ti fa scordare, anche per un breve periodo di tempo, che viviamo in un mondo che ha dimenticato cosa significa vivere!

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Il Gargano fra pane e antiche tradizioni sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2013/12/29/il-gargano-fra-tradizione-e-pane/feed/ 0