Esperienze sul Gargano » Esperienze sul Gargano http://www.esperienzesulgargano.com Probabilmente la tua miglior vacanza..! Thu, 02 Jul 2015 08:20:26 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=4.0.1 Il pecorino garganico, sapore autentico del Gargano http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/21/il-pecorino-garganico-sapore-autentico-del-gargano/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/21/il-pecorino-garganico-sapore-autentico-del-gargano/#comments Tue, 21 Jan 2014 17:30:40 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1525 La produzione del meraviglioso pecorino garganico è la nuova esperienza che abbiamo voluto vivere per voi sempre in un’antica masseria del Gargano dopo avervi fatto scoprire la produzione del più famoso caciocavallo podolico del Gargano. Questa volta abbiamo scelto di scoprire questa magia in una delle numerose masserie presenti tra Vieste e Mattinata; preparatevi perché […]

L'articolo Il pecorino garganico, sapore autentico del Gargano sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

La produzione del meraviglioso pecorino garganico è la nuova esperienza che abbiamo voluto vivere per voi sempre in un’antica masseria del Gargano dopo avervi fatto scoprire la produzione del più famoso caciocavallo podolico del Gargano. Questa volta abbiamo scelto di scoprire questa magia in una delle numerose masserie presenti tra Vieste e Mattinata; preparatevi perché sarete ospiti dei nostri sensi e vi nutrirete con noi di emozioni forti, autentiche. Ma senza perderci in altre parole di presentazione partiamo subito e scopriamo insieme quanta emozione può regalarci la produzione del pecorino del Gargano.

forma estrazione siero pecorino garganico pecore gargano rompe cagliata pecorino garganico salatura pecorino garganico salatura pecorino garganico compatta cagliata pecorino garganico salatura pecorino garganico rompe cagliata pecorino garganico stagionatura pecorino garganico forma estrazione siero pecorino garganico cesto intrecciato con pecorino garganico cagliata o giuncata pecorino garganico stagionatura pecorino garganico compatta cagliata pecorino garganico

Alle cinque e trenta del mattino arriviamo alla masseria; si è molto presto ma quella dei pastori è una vita durissima anche se ascoltando le loro parole questa è per loro la vita migliore che potessero mai scegliere. Ci giriamo intorno e in una quiete incredibile tra alba e panorami mozzafiato vediamo le belle pecore che stanno ancora dormendo vigilate dei loro leali cani. Avvicinandoci a loro notiamo che curiose aprono gli occhi per osservarci ma, dopo aver capito che non siamo un pericolo ritornano subito al loro mondo dei sogni in attesa del pastore che poi  le porterà al pascolo.

E’ un dolce silenzio quello che si ascolta in quest’aria fresca e pura di campagna; il canto degli uccellini nascosti tra i rami degli ulivi secolari ci tiene compagnia. Ma solo in apparenza è tutto tanto tranquillo, si perché i pastori qui sono già svegli e tutti a lavoro.

Facendo due passi ecco che finalmente incontriamo la donna di questa meravigliosa masseria che con immensa gentilezza ci accoglie e, come una nonna con i suoi nipotini, ci regala con le sue parole meravigliosi attimi della sua giovinezza quando, anche allora preparava questo fantastico pecorino del Gargano. E’ molto felice quest’incredibile donna nell’avere la nostra presenza; si nota subito la sua voglia di parlare tant’è che decide di regalarci anche dei suoi piccoli segreti sulla produzione di questo meraviglioso pecorino garganico.

Entrando nell’antico e caratteristico casolare in cui avviene la magia della produzione del pecorino del Gargano notiamo subito in un pentolone di rame e stagno il latte che il  marito della donna, il pastore, munge dalle pecore sia al mattino che la sera.

Ma ecco questa donna speciale entrare in azione e tra antichi attrezzi di lavoro e cesti intrecciati da inizio alla sua creazione. Ci racconta e ci mostra che per la preparazione di questo delizioso formaggio si parte riscaldando il latte di pecora fino a 36-38 gradi; raggiunta la temperatura si spegne il fuoco, si aggiunge il caglio (esclusivamente di capretto o agnello) e si attende fino a che il latte non cagli e non si trasformi in giuncata. Dopo aver atteso circa un’ora, il latte prende quasi la consistenza di un budino; è davvero meraviglioso e, visto che la nonnina con la sua innata gentilezza ci chiede se vogliamo assaggiarne un po’, anche se è mattino presto noi non ci tiriamo indietro e accettiamo la sua offerta. Quello che si presenta ai nostri sensi è un’esplosione di dolcezza infinita, sembra quasi un budino al latte zuccherato, davvero unico amici…!

Proseguendo nella preparazione del nostro pecorino garganico tra le storie vissute in gioventù da questa fantastica donna e segreti di produzione, rimettiamo il pentolone con la cagliata di nuovo sul fuoco; mentre essa inizia a riscaldarsi con un tipico bastone di legno a forma di fungo, la nonna rompe la cagliata a pezzettini mischiandola con il siero del latte fino al raggiungimento di una temperatura di circa 30 gradi. A questo punto con le sue mani esperte cerca di unire di nuovo tutta la cagliata ormai rotta, tira fuori questo impasto e lo mette in un cesto di rami intrecciati a mano che poi darà la forma al nostro pecorino del Gargano.

A questo punto il nostro pecorino è quasi pronto, infatti dopo averlo lasciato un po’ nel suo cesto a drenare il siero, la nonnina inizia a cospargerlo di sale, ingrediente fondamentale per la sua lunga conservazione ma anche per il suo sapore. Dopo averlo salato il delizioso pecorino del Gargano è pronto per la stagionatura; esso può essere mangiato fresco (dopo qualche giorno dalla sua produzione) o come consigliato, stagionato fino a un anno; questa fantastica opera d’arte più viene stagionata e più ci regalerà un sapore paradisiaco.

Siamo arrivati al termine di quest’altra meravigliosa esperienza sul Gargano; se dopo aver vissuto con noi questa incredibile avventura vi è venuto appetito invitiamo anche voi qui con noi, e tra una bella bruschetta fatta con pane del Gargano, olio extravergine di oliva e scaglie di pecorino e un buon bicchiere di vino rosso delle nostre terre gustato all’aria aperta apprezzerete ancora di più la meravigliosa felicità che offrono le piccole cose, quelle più semplici e genuine.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Il pecorino garganico, sapore autentico del Gargano sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/21/il-pecorino-garganico-sapore-autentico-del-gargano/feed/ 0
Necropoli paleocristiana di Vieste, La Salata http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/20/necropoli-paleocristiana-di-vieste-la-salata/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/20/necropoli-paleocristiana-di-vieste-la-salata/#comments Mon, 20 Jan 2014 13:59:31 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1476 Ogni posto ha una sua storia; scritta in antichi luoghi coperti dal tempo e rianimati da quelli che li hanno scoperti, oggi sono scrigno di meraviglie e patrimonio per tutti noi. Sono luoghi fantastici  che ci riportano alla vita dei nostri antenati e ci lasciano scoprire di loro, numerose verità. Di questi luoghi affascinanti il […]

L'articolo Necropoli paleocristiana di Vieste, La Salata sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Ogni posto ha una sua storia; scritta in antichi luoghi coperti dal tempo e rianimati da quelli che li hanno scoperti, oggi sono scrigno di meraviglie e patrimonio per tutti noi. Sono luoghi fantastici  che ci riportano alla vita dei nostri antenati e ci lasciano scoprire di loro, numerose verità. Di questi luoghi affascinanti il Gargano ne è pieno; noi abbiamo voluto vivere un’altra  fantastica esperienza per voi percorrendo un’interessante itinerario archeologico sul Gargano, e, in un luogo dove la natura si incontra con la storia per raccontarci come sono trascorsi gli anni e come sono cambiate le cose con il passare dei secoli abbiamo visitato il vasto complesso sepolcrale della necropoli paleocristiana di Vieste, La Salata.

necropoli la salata vieste gargano necropoli la salata vieste gargano necropoli la salata vieste gargano pecore gargano necropoli la salata vieste gargano necropoli la salata vieste gargano necropoli la salata vieste gargano arco necropoli la salata vieste gargano necropoli la salata vieste gargano necropoli paleocristiana vieste gargano tombe necropoli la salata vieste gargano

Quest’oasi archeologico-naturalistica immersa nel verde della macchia mediterranea e definita da numerosi archeologi come la più suggestiva e maestosa necropoli dell’intero Mediterraneo, rappresenta oggi una delle più importanti necropoli del suo genere.

La necropoli paleocristiana di Vieste La Salata, risalente al secolo III-IV d.C. e probabilmente anche cimitero dell’antica cittadina romana di Merino è oggi la prova più antica che abbiamo della cristianità presente sul Gargano in quell’epoca. Quest’affascinante necropoli suddivisa in grotte, è formata da loculi parietali (sulle pareti) e terragni (in terra) e presenta in totale oltre 300 tombe un tempo sigillate da lastre di terracotta simili a catacombe romane e. Numerosi sono anche i piccoli loculi evidentemente utilizzati per depositare le ceneri dei defunti cremati.

Oltre a rappresentare un’importante sito archeologico, la necropoli paleocristiana di Vieste La Salata, rappresenta anche un’importante sito di natura geologica, faunistica  e botanica; qui infatti riusciamo ad ammirare oltre ai diversi ruscelli di natura carsica e ai numerosi fossili intrappolati nella roccia, anche diverse specie di volatili e numerose varietà di piante come ad esempio capperi, piante aromatiche di vario genere, crescione d’acqua e molte altre. E’ possibile ammirare anche un bellissimo laghetto, che connesso al mare attraverso un torrente, regala il nome di oasi a questa incredibile opera.

In un luogo dove il silenzio fa da padrone, abbiamo ripercorso per voi un itinerario archeologico sul Gargano di grandissima importanza. Abbiamo scoperto opere senza tempo ed abbiamo vissuto un’esperienza incredibile; adesso tocca a voi e non solo se siete appassionati di storia, arte o archeologia; questo luogo siamo certi che catturerà l’attenzione di tutti.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Necropoli paleocristiana di Vieste, La Salata sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/20/necropoli-paleocristiana-di-vieste-la-salata/feed/ 0
Il faro di Vieste tra fascino e leggende http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/16/il-faro-di-vieste-tra-fascino-e-leggende/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/16/il-faro-di-vieste-tra-fascino-e-leggende/#comments Thu, 16 Jan 2014 14:50:44 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1466 Spesso li vediamo nei film romantici o li ammiriamo quando siamo in vacanza al mare; spesso siamo anche abituati a sentire storie o leggende su di loro. Ci piace fotografarli o semplicemente ammirarli  all’alba e al tramonto; la loro quiete ed il loro incantevole profilo ci trasportano in un mondo fatto di sogni. Qui sul […]

L'articolo Il faro di Vieste tra fascino e leggende sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Spesso li vediamo nei film romantici o li ammiriamo quando siamo in vacanza al mare; spesso siamo anche abituati a sentire storie o leggende su di loro. Ci piace fotografarli o semplicemente ammirarli  all’alba e al tramonto; la loro quiete ed il loro incantevole profilo ci trasportano in un mondo fatto di sogni. Qui sul Gargano ce ne sono diversi ma uno su tutti spicca per il suo incredibile fascino. Cos’è? Ma è il meraviglioso faro di Vieste, amici.

I fari, da sempre parte vitale per la navigazione in tutto il mondo, in alcuni luoghi sono diventati oltre che fondamentali strumenti di navigazione, veri e propri monumenti storici nonchè attrazioni turistiche.

faro di Vieste del Gargano faro di vieste al tramonto faro-di-vieste-gargano-5 panoramica faro vieste scoglio santa eufemia faro vieste gargano

Bene amici, se adesso state pensando ad una vacanza al mare e magari anche all’immagine di un faro circondato da gabbiani che volano liberi e spensierati, state allora pensando di vivere un’esperienza sul Gargano anche per ammirare il meraviglioso faro di Vieste.

Il faro di Vieste fu progettato pensate, addirittura nel 1867. Esso oltre ad emettere ben 3 fasci di luce in 15 secondi, possiede una forma particolare e rara da vedere in giro in quanto la torre è costruita proprio sopra la casa del vecchio custode. Oggi naturalmente, grazie anche alla moderna tecnologia di cui dispone, la casa del faro è completamente disabitata rendendo questa meraviglia ancor più misteriosa ed affascinante.

Altra incredibile particolarità del faro di Vieste è che è costruito su di una isola naturale chiamata Scoglio di Santa Eufemia. All’interno dell’isola possiamo trovare una grotta con pareti ricche di incisioni sacre e celebrative di grandissima importanza, e se vi state chiedendo il perché, è presto detto; quest’isola fu un Santuario dedicato alla Dea Venere Sosandra, Santuario che solo successivamente divenne luogo di culto cristiano.

E’ un amore profondo quello dei cittadini viestani verso questo faro; questo legame si spiega addirittura con una fantastica leggenda. Essa narra che dopo il diluvio universale, Noè insieme a sua moglie Vesta decisero di stabilirsi e vivere felici qui sul Gargano. Dopo la morte della moglie, Noè, immensamente addolorato, scelse l’isola del faro per edificare una città in onore della sua amata e la chiamò Vesta; da qui poi con il passare degli anni il nome tramutò in quello che tutti oggi conosciamo, Vieste.

Bene amici, siamo arrivati al termine di questa breve ma affascinante storia del Faro di Vieste. Un faro unico e dalle mille meraviglie posto sul Gargano per la gioia dei suoi visitatori. Allora cosa aspettate, appena potete passate a fargli un saluto, vedrete che lui saprà ripagarvi…:-D

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Il faro di Vieste tra fascino e leggende sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/16/il-faro-di-vieste-tra-fascino-e-leggende/feed/ 0
Foresta Umbra Parco Nazionale del Gargano, che emozione..! http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/13/foresta-umbra-parco-nazionale-del-gargano-che-emozione/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/13/foresta-umbra-parco-nazionale-del-gargano-che-emozione/#comments Mon, 13 Jan 2014 18:59:29 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1447 La Foresta Umbra, Parco Nazionale del Gargano insieme ai meravigliosi boschi del territorio sin dai tempi antichi sono stati ospiti nella magica terra del Gargano. In questa terra dove il mare e la foresta hanno sempre convissuto in un’armonia perfetta si possono ammirare meraviglie naturali di rara bellezza. Ma se sul “contorno” del Gargano il […]

L'articolo Foresta Umbra Parco Nazionale del Gargano, che emozione..! sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

La Foresta Umbra, Parco Nazionale del Gargano insieme ai meravigliosi boschi del territorio sin dai tempi antichi sono stati ospiti nella magica terra del Gargano. In questa terra dove il mare e la foresta hanno sempre convissuto in un’armonia perfetta si possono ammirare meraviglie naturali di rara bellezza. Ma se sul “contorno” del Gargano il mare ha giocato con la meravigliosa costa scavando le sue incantevoli grotte marine, al centro di questo territorio la natura ha giocato con la sua fantasia regalando a tutti una vera e propria opera d’arte, il Nemus Garganicum.

laghetto in foresta umbra mucca podolica beve nel laghetto foresta umbra cervo foresta umbra villaggio Umbra museo naturalistico sottobosco foglie foresta umbra tartaruga foresta umbra museo naturalistico foresta umbra laghetto foresta umbra gargano fauna foresta umbra gargano pungitopo foresta umbra funghi tronco albero foresta umbra sottobosco foresta umbra gargano laghetto foresta umbra gargano sottobosco radici foresta umbra albero foresta umbra rettili museo foresta umbra statua santo foresta umbra antico forno legna carbonai foresta umbra ciclamino foresta umbra gargano sole in foresta umbra percorso carbonai foresta umbra percorso carbonai foresta umbra

Adesso vi starete chiedendo ma stavi parlando della Foresta Umbra cosa centra questo strano nome? Beh amici dovete sapere che Nemus Garganicum è un nome molto importante, infatti è sin dagli inizi dell’800 che questo nome rappresenta l’intero polmone verde del Gargano ovvero Foresta Umbra, bosco Quarto e bosco Spigno.

Ma perché si chiama proprio Foresta Umbra se si trova sul Gargano? Beh sicuramente a differenza di quello che si può immaginare non ha nulla a che fare con l’omonima regione italiana; il nome Umbra infatti deriva dal latino e vuol dire “ombra”.

La Foresta Umbra, oggi Parco Nazionale del Gargano è posta ad un’altezza di circa 800 mt. sul livello del mare e si estende silenziosa e magica tra i comuni di Vieste, Peschici, Monte Sant’Angelo, Vico del Gargano fino e Carpino. Essa con la sua incantevole bellezza permette ai viaggiatori di mischiare alle azzurre vacanze sul Gargano  il meraviglioso verde degli alberi presenti al suo interno.

Per vivere una fantastica esperienza all’interno della Foresta Umbra, in alcuni casi meglio se con una guida esperta,  abbiamo numerose scelte da poter fare; trekking, orienteering e biking sono solo alcune delle attività che si potranno svolgere. Comunque, qualunque sia la nostra scelta la Foresta Umbra è li che ci aspetta con le sue meraviglie pronta per essere ammirata.

Come tutte le altre esperienze sul Gargano che vi abbiamo raccontato e che anche voi volendo potrete vivere insieme a noi, abbiamo deciso di vivere personalmente l’esperienza in Foresta Umbra per voi nella speranza che, attraverso le nostre emozioni questa passeggiata nella foresta diventi anche vostra.

Iniziamo la nostra passeggiata partendo dal piccolo insediamento del villaggio Umbra situato proprio nel cuore della foresta. Esso offre ai viaggiatori un’importante centro informativo da cui poter partire offrendo numerose informazioni utili come ad esempio carte dei sentieri con indicazioni delle aree di sosta per pic-nic,  informazioni utili sulla flora e sulla fauna del parco e molto altro.

Il piccolo museo naturalistico situato in corrispondenza ci mostra la fauna e la flora di questa foresta e ci regala anche una visione del Gargano in scala. Sempre in corrispondenza del villaggio Umbra, attraverso uno splendido percorso, scopriamo come vivevano gli antichi carbonai in una spettacolare ricostruzione; visitiamo le loro case e conosciamo i loro antichi utensili toccandoli con mano.  Uscendo facciamo un giro al Giocabosco, un’area destinata ai più piccoli o ai grandi “me compreso” che amano  sentirsi piccoli..:-D; esso, in un’atmosfera da fiaba, ci fa riaffiorare le emozioni dimenticate di quando eravamo bambini anche noi. Un’idea fantastica per trascorrere momenti piacevoli ed emozionanti per voi e per i vostri bambini. Difronte al Giocabosco possiamo addirittura ammirare una bellissima zona recintata e riservata a cervi, daini e mufloni, e con grande piacere possiamo nutrire noi stessi questi meravigliosi esemplari con i chicchi di granturco acquistati al museo.  L’intero villaggio è davvero l’ideale per stimolare l’interesse vostro e soprattutto dei vostri bambini.

Allontanandoci dal villaggio e continuando il nostro percorso nella Foresta Umbra raggiungiamo il meraviglioso laghetto, anch’esso situato proprio nel cuore di questa splendida meraviglia della natura. Questo bellissimo laghetto artificiale, colmo di acqua piovana ospita numerose forme di vita animale che possiamo tranquillamente osservare passeggiandoci intorno; al suo interno ammiriamo pesci gatto di tutte le dimensioni, pesci rossi, rane, rospi, meravigliose tartarughe e poi anatre di tutti i tipi a starnazzare appisolate sull’acqua.

Continuando la nostra passeggiata nella Foresta Umbra, ci rendiamo sempre più conto di quanto impressionante sia la flora in questo affascinante luogo. Gli alberi coprono tutto il cielo con i  loro rami conferendo a questa foresta un’aria quasi da bosco incantato. Aspettando di vedere una fata..:-D, ammiriamo gli impressionanti alberi di faggio, cerri, querce, leggi, castagni e betulle che ci circondano; sono numerosissimi e insieme formano una maglia aggrovigliata di rami dando vita a disegni naturali meravigliosi. Più in basso invece, tra le numerose tonalità di verde del sottobosco ammiriamo diversi tipi di fiori tra cui numerosi ciclamini e meravigliose  orchidee selvatiche.

In Foresta Umbra ci sono un equilibrio ed un’armonia che insieme sono perfetti; tra il suono del vento che lascia gli alberi parlare, il canto degli uccelli e la voce degli animali l’emozione non si può contenere.

Anche la fauna della Foresta Umbra  è impressionante, ricca di caprioli tra cui la specie autoctona del capriolo garganico, daini, cinghiali, cervi ma anche di gatti selvatici, volpi, lupi, ricci,  numerosi rettili e molti molti altri. E non potevano mancare loro, le meravigliose mucche podoliche; qui, anche se non è proprio la loro casa in quanto animali domestici, pascolano tranquille nella foresta aspettando l’ora di rientrare alle loro masserie.

Tra il canto del cuculo e il rumore del beccheggiare dei picchi ci accingiamo a raggiungere il termine di questa breve ma intensa giornata nella natura. Essendo molto fitta, la foresta è come se avesse il tempo che corre più velocemente e qui la notte arriva prima..!

Quella che vi abbiamo descritto è solo una piccola parte delle numerose esperienze che si possono vivere in Foresta Umbra, adesso non spetta che a voi scegliere il modo migliore per trascorrere in compagnia della natura selvaggia giornate indimenticabili. Vi aspettiamo..!

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Foresta Umbra Parco Nazionale del Gargano, che emozione..! sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/13/foresta-umbra-parco-nazionale-del-gargano-che-emozione/feed/ 1 41.829946789116 16.02364545390641.82994678911616.023645453906
15 motivi per scegliere il Gargano come meta per le tue vacanze http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/10/15-motivi-per-scegliere-il-gargano-come-meta-per-le-tue-vacanze/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/10/15-motivi-per-scegliere-il-gargano-come-meta-per-le-tue-vacanze/#comments Fri, 10 Jan 2014 22:35:16 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1383 Le meravigliose esperienze che il Gargano da sempre ci offre sembrano create apposta per il tempo che stiamo vivendo oggi. Con i ritmi frenetici del lavoro e il caos delle città questa terra sembra essere un vero e proprio rifugio per la cura delle anime stressate. Ma il Gargano offre molto di più; infatti, ogni […]

L'articolo 15 motivi per scegliere il Gargano come meta per le tue vacanze sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Le meravigliose esperienze che il Gargano da sempre ci offre sembrano create apposta per il tempo che stiamo vivendo oggi. Con i ritmi frenetici del lavoro e il caos delle città questa terra sembra essere un vero e proprio rifugio per la cura delle anime stressate. Ma il Gargano offre molto di più; infatti, ogni anno questa terra è meta di milioni di viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo spinti dai motivi più svariati, motivi che noi vi aiuteremo a capire con questa speriamo interessante, lista.

Ma adesso senza perdere altro tempo tuffiamoci alla scoperta di questa fantastica terra e scopriamo i 15 motivi per cui secondo noi dovreste venire in vacanza sul Gargano.

orchidee selvatiche del gargano sottobosco foresta umbra gargano spiaggia pizzomunno vieste mare del Gargano barca produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano surf-casting-sul-gargano cervo foresta umbra ingresso santuario statua san pio san giovanni rotondo

1. Il primo motivo per cui vi consigliamo di scegliere il Gargano come meta preferita per le vostre vacanze è quello che proprio in questa terra fantastica potrete trovare un’enorme varietà di ambienti. Che sia mare o campagna, foreste, boschi, laghi o montagna, bene, qui li troverete e con loro potrete vivere delle esperienze fantastiche.

2. Le numerose spiagge presenti sul Gargano offrono anch’esse esperienze meravigliose. Gli appassionati di surf, windsurf, kitesurf e vela troveranno qui i luoghi ideali per praticare il loro sport preferito. Infatti sul Gargano è possibile  trovare spiagge che, avendo un’esposizione più nordica sono consigliate in quanto sempre ventilate. Se siete alle prime armi, lungo la costa è possibile trovare anche spiagge attrezzate con istruttori professionisti per vivere quest’avventura in tutta tranquillità.

3. Parlando ancora di mare e sport, il Gargano offre anche posti ideali per effettuare il diving, soprattutto nella zona delle Isole Tremiti. Qui infatti la varietà di specie sottomarine e la bellezza dei fondali da visitare vi incanteranno e vi regaleranno un’emozione indimenticabile.

4. La meravigliosa Foresta Umbra, Parco Nazionale del Gargano è un altro dei validi motivi per cui scegliere una vacanza sul Gargano. Essa offre ambienti ideali per numerose esperienze come ad esempio il trekking e l’orienteering; ma offre molto di più. Qui infatti e possibile visitare anche un piccolo museo naturalistico, effettuare un percorso per scoprire come vivevano gli antichi carbonai, nei mesi più freddi raccogliere funghi o castagne e se avete anche i bambini nulla di meglio che portarli nel parco gioca bosco per poi mostrargli i meravigliosi daini e mufloni della Foresta.

5. Ma se il trekking non fa per voi, niente paura ci sono tantissime altre cose da poter fare e per tutti i gusti. Ad esempio il biking o il jogging; troverete numerosissimi percorsi per praticare questo sport e con vari gradi di difficoltà. Che sia nella natura o lungo le spiagge, che sia nelle città o verso luoghi sacri l’esperienza è assicurata.

6. E parlando proprio di luoghi sacri, il Gargano è da sempre meta di pellegrini provenienti da tutto il modo, e se vi state chiedendo il perché di questo, beh! basta nominare i siti più famosi per rendere l’idea: San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo e San Pio a San Giovanni Rotondo.

7. Per i viaggiatori appassionati di arte e storia invece, sul Gargano possiamo trovare numerosi musei e siti archeologici; meravigliose cattedrali e centri storici da cui raccogliere informazioni sulle radici dei popoli antichi, le famose torri costiere di avvistamento e i meravigliosi castelli; questi per citarne solo alcuni. Ma sono molte di più le esperienze di questo genere che aspettano di essere vissute.

8. E per i viaggiatori che amano scoprire flora e fauna della natura cosa proponete vi starete chiedendo non è vero? Beh niente paura, anche per voi il Gargano offre un’immensa varietà di esperienze da vivere. Non dimentichiamoci che siamo nel Parco Nazionale del Gargano e che proprio grazie a  questo siamo circondati da luoghi caratterizzati da una biodiversità impressionante ricchi di flora e di fauna. Solo per citare un esempio, il viaggiatore più interessato alla botanica potrà scoprire, tra le numerose specie, un’incredibile vastità di orchidee selvatiche (oltre 80 specie differenti) e non continuo solo perché potrei parlarne per ore…:-D

9. Il fenomeno del carsismo è un’altra delle caratteristiche del territorio garganico. Proprio grazie a questo, il Gargano offre numerose esperienze da effettuare anche per gli  appassionati di speleologia. Esperienze uniche che possono essere vissute tra grotte marine e grotte sulla terra ferma.

10. Il vostro dubbio a questo punto è: ma noi abbiamo i bambini, come facciamo? E’ indicato anche per loro? La risposta è quasi scontata; assolutamente si..:-D Le vacanze con bambini sul Gargano sono assolutamente indicate. Solo per citare alcuni dei motivi che potranno dimostrarvelo, ad esempio, numerose sono le spiagge che scendono lentamente nel mare e che dispongono di ombra nelle ore più calde. Ma il bambino è allergico alla sabbia e non può camminarci su? Bene, altrettanto numerose sono anche le spiagge di ghiaia. Ma numerose sono anche le attività da poter svolgere qui con i più piccoli per mantenerli interessati, basti pensare alla Foresta Umbra con i suoi animali e il suo gioca bosco per farsene un’idea..:-D

11. Ma noi non abbiamo bambini bensì animali; come facciamo? In molte altre località è stato molto problematico questo, voi sul Gargano come siete organizzati? Benissimo, se avete animali sappiate che il Gargano è animal friendly un po’ ovunque. Moltissime strutture turistiche, lidi balneari e attività commerciali del Gargano stanno allargando i propri orizzonti permettendo l’ingesso ai nostri amici a 4 zampe. Questo significa che potrete portare i vostri fedeli amici con voi senza problemi. “Perché una vera esperienza va vissuta sempre insieme al nostro buon amico…:-D”

12. Volete scoprire le tradizioni popolari del Gargano? Bene, le feste patronali sono un altro valido motivo per conoscere usi e costumi del Gargano. Motivo di orgoglio e fonte di immensa gioia e allegria per gli abitanti del posto queste feste lasceranno in voi ricordi indelebili.

13. Magari adesso vi starete chiedendo: ma a noi interessano più i percorsi enogastronomici di un territorio e vorremmo scoprire qualcosa in più riguardo il Gargano, proponete qualcosa? Di percorsi enogastronomici sul Gargano ne potrete fare un’infinità. Partendo dalle masserie dove potrete assaggiare direttamente i numerosi tipi di formaggi fatti proprio davanti ai vostri occhi potrete passare per cantine che producono ottimi vini o frantoi antichi dove degustare il famosissimo olio extravergine di oliva del Gargano; potrete fare itinerari gastronomici a base di mare o a base di terra, potrete degustare per ogni cittadina piatti tradizionali diversi e cucinati con ingredienti prettamente del posto, insomma un’immensa varietà di percorsi per i viaggiatori più buongustai..:-D

14. E che mi dite riguardo gli appassionati di pesca? Bene, anche qui il Gargano non si fa trovare impreparato. La pesca sportiva infatti è un’altra bella passione che qui potrete coltivare nel migliore dei modi. Come?  Per gli appassionati di questo sport il Gargano offre numerose scelte. Surf casting, pesca dalla costa, pesca alla traina o pesca d’altura? La scelta è tutta vostra e se volete imparare anche le tecniche antiche di pesca utilizzate in questa terra beh provate a visitare i Trabucchi del Gargano, resterete senza fiato.

15. Come ultimo motivo, e non per importanza, suggeriamo di visitare il Gargano solo se siete veramente appassionati di meraviglie e viaggiatori in cerca di esperienze autentiche ed indimenticabili…:-D

Siamo giunti alla fine di questa lista di motivi dove abbiamo descritto solo alcune delle esperienze che potrete vivere durante le vostre vacanze sul Gargano. Vi abbiamo descritto la diversità del nostro territorio, vi abbiamo parlato delle numerose attività che poterete svolgere e delle passioni a cui potrete dare sfogo; adesso non resta che a voi la scelta.

Noi possiamo solo dirvi che ogni luogo ha la sua storia, le sue meraviglie e i suoi tesori; e i tesori sono fatti per essere scoperti…:-D

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo 15 motivi per scegliere il Gargano come meta per le tue vacanze sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/10/15-motivi-per-scegliere-il-gargano-come-meta-per-le-tue-vacanze/feed/ 0 41.804723958072 15.90209069687541.80472395807215.902090696875
Grotte marine del Gargano, tra Vieste e Mattinata http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/09/grotte-marine-del-gargano-tra-vieste-e-mattinata/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/09/grotte-marine-del-gargano-tra-vieste-e-mattinata/#comments Thu, 09 Jan 2014 22:00:32 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1369 La costa del Gargano, frastagliata e caratterizzata dal meraviglioso bianco delle sue rocce calcaree, offre scenari da sogno al viaggiatore che la visita. Essa infatti, con la sua coltre verde che sembra quasi volersi tuffare nel mare racchiude al suo interno segreti e meraviglie che attraverso la nostra esperienza speriamo riuscirete a vivere anche voi. […]

L'articolo Grotte marine del Gargano, tra Vieste e Mattinata sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

La costa del Gargano, frastagliata e caratterizzata dal meraviglioso bianco delle sue rocce calcaree, offre scenari da sogno al viaggiatore che la visita. Essa infatti, con la sua coltre verde che sembra quasi volersi tuffare nel mare racchiude al suo interno segreti e meraviglie che attraverso la nostra esperienza speriamo riuscirete a vivere anche voi.

grotte marine vieste mattinata gargano grotta sfondata grotte marine vieste mattinata gargano grotte marine vieste mattinata gargano grotte marine vieste mattinata gargano grotta pomodori grotte marine vieste mattinata gargano grotte marine vieste mattinata gargano grotte marine vieste mattinata gargano grotta tavolozza gargano vieste mattinata grotta della Campana Gargano grotte marine vieste mattinata gargano mare del Gargano barca grotte marine vieste mattinata gargano grotte marine vieste mattinata gargano costa del gargano mare

La montagna e il mare qui sul Gargano si conoscono da millenni; e se all’inizio erano soltanto vicini, lentamente, nel corso degli anni sono diventati sempre più amici tanto che la montagna ha deciso di offrire al mare un vero e proprio luogo di rifugio. Trovato il suo naturale rifugio, l’amico mare, sentendosi in debito con la montagna, ha voluto ricambiare decorando la bellissima roccia con vere e proprie opere d’arte naturali che oggi fanno di questa costa una delle meraviglie del nostro pianeta, stiamo parlando delle meravigliose grotte marine del Gargano.

Questi capolavori del mare dalle forme uniche ed incantevoli, sono posizionati in luoghi dove il mare cristallino e la roccia coperta di verde si incontrano mostrando a tutti il loro splendore. Sembrano dei dipinti questi paesaggi, con ombre misteriose e con una atmosfera magica che lascia tutti senza fiato. E’ difficile descrivere a parole la bellezza delle grotte marine del Gargano come è difficile capire i loro bizzarri nomi; ma una cosa è certa, dalla loro scoperta affascinano i viaggiatori di mezzo mondo.

Ma partiamo anche noi allora, a bordo di una barca di legno per vivere questa emozionante esperienza tra mare e natura selvaggia viaggiando sull’azzurro specchio dell’Adriatico.

Ogni porto presente sul territorio è il luogo ideale per iniziare il viaggio verso la scoperta di queste meravigliose grotte marine del Gargano. Noi abbiamo scelto come punto di partenza Vieste, e a bordo di una bellissima barca siamo partiti per questo emozionante viaggio.

Meravigliosi raggi di sole giocano con le onde del mare quando arriviamo alla prima meraviglia, la grotta dei Contrabbandieri. Impressionante questo nome, vero? Eppure dietro ad un nome tanto particolare si nasconde una meraviglia unica. Essa è chiamata così proprio perché in passato alcuni contrabbandieri riuscirono a farla franca grazie proprio alla conformazione di questa grotta che offre due entrate, una a nord e una a sud.

Dopo aver ricostruito il percorso dei contrabbandieri….:-P continuiamo la nostra esperienza scoprendo la grotta della Campana Piccola. Vi starete chiedendo il perché di questo nome immagino? Beh noi l’abbiamo scoperto solo dopo essere entrati, infatti oltre all’incredibile fascino che possiede questa meravigliosa grotta assomiglia molto alla campana di una chiesa.

Ma lasciamo indietro la campanella per dirigerci verso un altro piccolo pezzo di Paradiso, questa volta una meravigliosa spiaggia, parliamo di Baia di Campi. Questa spiaggia bellissima ed  immersa nel verde della natura ci chiama per scoprire anche le sue meraviglie; i suoi ciottoli arrotondati dal mare ci invitano per una rigenerante pausa balneare tra ulivi e pini della natura circostante. Anche il mare qui ha un regalo per noi, infatti oltre alla bellissima isola naturale che possiamo ammirare proprio difronte a questa baia, in queste acque cristalline si può scorgere il profilo di quella che era un’antica nave romana, vero e proprio ricordo di un tempo passato.

Lasciando questa meravigliosa baia, prima di raggiungere l’impressionante roccia di capo Vieste, chiamata così in quanto simile ad un profilo umano e parte della costa più esposta nell’Adriatico, scopriamo la grotta Due Occhi. Essa fantastica e misteriosa quanto il suo nome, per poter essere letteralmente ‘guardata negli occhi’ ha bisogno di essere esplorata dall’interno. Con un superbo disegno sui muri rocciosi creato dalla luce filtrata attraverso il verde dei rami che la ricoprono con cura “forse per tenerla al riparo dal freddo…:-)”, anche questa grotta offre uno scenario mozzafiato.  Ammirare questa perfetta simbiosi tra mare e natura attraverso un muro di calcare tanto particolare è un emozione unica che non si può descrivere, si può solo vivere.

Un’altra indescrivibile emozione ci sta aspettando nella prossima grotta che esploreremo. Questa grotta sapendo che l’amico mare adorava giocare tra i raggi solari decise di fargli un regalo; rinunciò alla sua copertura nel soffitto per lasciare entrare la luce affinché l’amico potesse essere ancora più felice; naturalmente come potrete vedere l’impresa riuscì. Infatti, nella grotta Sfondata il mare è felice e, grazie alla luce che passa attraverso il soffitto regala al viaggiatore un colore azzurro turchese e una limpidezza che lascia intravedere l’infinito. Emozionante è dir poco.

Proseguendo la nostra esplorazione alla scoperta delle grotte marine del Gargano incontriamo la fantastica grotta Calda; si avete indovinato!! ha questo nome proprio perché durante l’inverno la sua acqua è calda. Infatti se pensiamo bene una casa dev’essere calda giusto? Beh questa è la casa del mare allora..:-D Alcuni chiamano questa grotta anche grotta Viola. Al suo interno la domanda era simile un pò per tutti: ma chi ha dipinto questi muri con queste meravigliose sfumature di viola? Beh che possiamo rispondere se non che la fantasia di Madre Natura utilizzata in questa terra non ha davvero limiti…!! Assolutamente incredibile.

Usciamo dalla grotta Calda per dirigerci verso un’altra meraviglia di questa fantastica esperienza, la grotta dei Pomodori. Il nome non è a caso, e se avete pensato di tirare fuori il panino per pranzare, beh aspettate, infatti i pomodori attaccati alle pareti sono pomodori marini (non commestibili).

Uscendo, con la stupenda Baia di Porto Greco da un lato e l’orizzonte blu dall’altro continuiamo la nostra esperienza in barca dirigendoci verso la grotta dei Marmi così chiamata grazie alle sue particolari pareti lisce come appunto il marmo. Separata da una sottile lingua calcarea, di fianco a questa grotta troviamo la grotta delle Sirene che deve il suo nome ad una leggenda. Essa narra infatti che al suo interno abitavano delle sirene in attesa delle loro amate prede, gli uomini.

Allontanandoci da questo sogno fiabesco con le sirene la nostra esperienza alla scoperta delle grotte marine del Gargano continua verso la grotta delle Due Stanze. Essa, prende questo nome proprio perché ha due stanze quasi parallele che comunicano tra loro attraverso due piccole aperture sulle pareti.

Ammirando da lontano la meravigliosa spiaggetta di Cala La Pergola continuiamo la nostra esperienza verso nuove grotte. Lasciamo alle nostre spalle, solo per adesso, la caletta e le Due Stanze per scoprire un’altra meraviglia, la grotta dei Sogni. Sirene, sogni, secondo me c’era qualcosa di fantastico in queste acque.!!…:-D

La grotta Tavolozza, altro spettacolare capolavoro della natura, sembra davvero la tavolozza dimenticata da un pittore; in questa grotta assolutamente meravigliosa infatti è possibile ammirare una mescolanza di colori naturali impressionante, è proprio il caso di dire che stiamo ammirando una vera e propria opera d’arte.

Uscendo da questa galleria d’arte naturale proseguiamo la nostra esperienza esplorando la grotta Campana Grande, sorella maggiore della precedente Campana Piccola; la grotta del Serpente che deve il suo nome ad una particolare forma di cobra nella sua parete, e la grotta Smeralda o dei Pipistrelli che deve il suo nome proprio alla notevole quantità di volatili al suo interno.

Andando avanti incontriamo la grotta Rotonda che ricorda vagamente una lumaca e la grotta delle Finestre che dal suo nome non ha bisogno di spiegazioni. L’ultima grotta marina del Gargano che visitiamo è la grotta Occhio Magico; essa ci regala un’altra incantevole magia, infatti al suo interno possiede una piccola spiaggia, ma non solo. La roccia che lascia entrare un filo di luce regala all’acqua del mare un colore che quasi ipnotizza per la tanta bellezza. Beh che dire amici, esperienza meravigliosa è dire veramente poco.

Ma adesso è ora di rientrare; ritornando verso il porto quasi ci incantiamo a vedere i raggi del sole che giocano con le onde del mare, quel vento caldo che ci accarezza la pelle ci tiene ancora sospesi tra il sogno e la realtà. Forti sono ancora le emozioni che abbiamo provato e le nostre anime già iniziano a pensare alla prossima esperienza in questo mondo fiabesco che è il Gargano.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Grotte marine del Gargano, tra Vieste e Mattinata sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/09/grotte-marine-del-gargano-tra-vieste-e-mattinata/feed/ 0
9 consigli per vivere un’esperienza indimenticabile a Peschici http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/08/9-consigli-per-vivere-unesperienza-indimenticabile-peschici/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/08/9-consigli-per-vivere-unesperienza-indimenticabile-peschici/#comments Wed, 08 Jan 2014 13:07:08 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1300 Cari amici, continuiamo con i nostri consigli per migliorare le vostre esperienze sul Gargano parlandovi oggi della bellissima Peschici, altra ridente cittadina del nostro amato promontorio. Definirei Peschici una piccola bomboniera, si perché essa nonostante le sue modiche dimensioni regala un’atmosfera quasi surreale al viaggiatore che la visita. Ma non perdiamo altro tempo e partiamo subito […]

L'articolo 9 consigli per vivere un’esperienza indimenticabile a Peschici sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Cari amici, continuiamo con i nostri consigli per migliorare le vostre esperienze sul Gargano parlandovi oggi della bellissima Peschici, altra ridente cittadina del nostro amato promontorio. Definirei Peschici una piccola bomboniera, si perché essa nonostante le sue modiche dimensioni regala un’atmosfera quasi surreale al viaggiatore che la visita.

Ma non perdiamo altro tempo e partiamo subito con i nostri consigli sulle esperienze che assolutamente non potrete perdervi a Peschici.

viale centro storico peschici abitazione centro storico peschici chiesa sant'antonio peschici dipinto portone centro storico peschici scorcio centro storico peschici scorcio castello peschici torrione ingresso centro storico peschici portoni centro storico peschici campanile chiesa sant'elia peschici costa di peschici particolari centro storico peschici torre monte pucci peschici chiesa sant'antonio peschici chiesa purgatorio peschici chiesa sant'elia peschici casa centro storico peschici centro storico peschici chiesa purgatorio peschici peschici panorama
    1. Come tutte le cittadine del Gargano anche Peschici ha una sua storia, risalente pensate addirittura al 970 d.C., e naturalmente avendo una storia così non può che avere un meraviglioso centro storico tutto da vivere. E’ proprio questo il primo consiglio che vogliamo darvi per vivere un’esperienza fantastica. Il centro storico di Peschici è molto caratteristico e a primo impatto è possibile notare immediatamente l’influenza mediterranea. Qui infatti verrete abbagliati dal meraviglioso bianco di tutte quelle casucce, una accanto all’altra quasi a farsi compagnia;  attraverserete pittoreschi vicoli e camminerete su piccole strade acciottolate ammirando borghi e passaggi antichi che vi emozioneranno. Mille profumi e sapori della tradizione inebrieranno i vostri sensi e la gioia di aver visitato questo posto vi assalirà.
    2. L’abbazia di Santa Maria di Kàlena nonostante non sia più possibile visitarla dall’interno (se non alcune volte nel giorno dell’8 settembre) è comunque uno dei luoghi di culto più antichi del Gargano e di tutta l’Italia. Pensate che essa sarebbe stata eretta addirittura nel 872 d.C. e successivamente donata dal Vescovo di Siponto all’abbazzia delle Isole Tremiti. Essendo tanto antica e soprattutto veramente meravigliosa è una piccola esperienza che assolutamente dovrete vivere.
    3. Il Santuario della Madonna di Loreto è un altro meraviglioso edificio, dedicato e costruito sempre in onore della Madonna e risalente al secolo XVI-XVII d.C. La sua insolita forma e la sua grandezza sono magicamente narrate da una leggenda; essa racconta infatti di un gruppo di marinai, che salvati dal potente mare in burrasca proprio dalla Madonna che gli illuminò la via, vollero costruire il santuario della forma e della grandezza della loro barca come segno di gratitudine. Ogni anno, il secondo lunedì dopo Pasqua gli abitanti di Peschici venerano la Madonna di Loreto attraverso una processione nella quale la statua è accompagnata lungo la spiaggia.
    4. Il castello di Peschici, altro interessante itinerario per la vostra esperienza, vigila sul mare e sulla città sin dal Medioevo. Esso fu edificato tra i secoli X-XI dai normanni; solo successivamente Federico II di Svevia fece delle modifiche aggiungendo la torre chiamata Rocca Imperiale e la recinzione chiamata Recinto Baronale. Il castello tutt’oggi è aperto al viaggiatore che intende visitarlo.
    5. Per mantenere ancor più vivi i ricordi di una secolare storia legata al mare, il viaggiatore deve assolutamente vivere l’emozione di vedere, anche qui come nel resto delle cittadine marittime del Gargano, le torri di avvistamento. La torre di Monte Pucci è probabilmente quella più famosa; da li infatti è possibile ammirare un panorama che vi lascerà assolutamente senza fiato per la tanta bellezza, infatti potrete assistere oltre che alle incantevoli albe e tramonti, anche allo spettacolo di un orizzonte infinito che spesso si fonde tra cielo e mare; un vero capolavoro della natura.
    6. I trabucchi di Peschici, anche qui numerosi, sono una vera e propria meraviglia che assolutamente dev’essere vissuta. Pensate che qui alcune di queste antiche macchine da pesca sono state trasformate in meravigliosi ristorantini tipici dove, in una cornice che credo solo in pochissimi posti al mondo potrete ammirare, degusterete pietanze della tradizione a base di pesce appena pescato e berrete vino bianco tipico delle nostre zone; un’esperienza davvero unica ed indimenticabile.
    7. La festa in onore del patrono di Peschici, Sant’Elia è un’altra meraviglia a cui dovrete assistere. In onore del Santo la città si veste a festa nel mese di Luglio, precisamente dal 19 al 21. Una festa ricca di tradizione decisamente interessante da assistere. Altre feste da segnalare sono, quella del 12 Giugno in onore di Sant’Antonio e quella del 21 settembre in onore di San Matteo.
    8. Immaginando che un viaggiatore scelga Peschici maggiormente per le esperienze al mare che potrebbe vivere, c’è da dire che qui sono presenti ben 13 meravigliose  spiagge che davvero vi stupiranno. La spiaggia Marina di Peschici per esempio è consigliatissima oltre che per tutti, maggiormente per il viaggiatore che vuole vivere l’esperienza con il surf in quanto decisamente più esposta ai venti settentrionali. Pensate che questa spiaggia ha l’incredibile particolarità di mostrare sia l’alba che il tramonto in mezzo al mare. Ma c’è molto di più; per esempio per il viaggiatore che cerca una spiaggia più tranquilla, la spiaggia Jalillo potrebbe essere più indicata. Qui potrete godere di una piccola spiaggia di sabbia fine, con una esposizione nordica che assicura ombra nel pomeriggio così da renderla fresca e piacevole soprattutto per i più piccoli. Una piccola curiosità che vorrei darvi sul nome è che Jalillo in dialetto peschiciano significa appunto piccola spiaggia. Quella di Zaiana è un’altra meravigliosa spiaggia, sempre di sabbia fine è immersa nel fascino della natura e delle formazioni rocciose che la circondano. Anche questa dispone di ombra nel pomeriggio e quindi ideale per trascorrere una piacevole giornata di sole e mare. Ma visitatele tutte queste bellissime spiagge, loro sono li per voi; visitate La Cala, Procinisco, Manaccora, San Nicola, Gusmay, Cala Lunga, Spiaggia della Croce, Bescile, Sfinale, e Baia del Turco e vivrete un’emozione unica.
    9. E non possiamo che terminare la nostra lista di consigli con un’emozionante viaggio culinario attraverso piatti dal gusto unico e semplice come le tipiche bruschette condite con olio extravergine di oliva del Gargano, cipolla e pomodori; il tipico fragagghiamme, delizioso piatto a base di piccoli pesci crudi e poi ancora primi a base di pasta fatta in casa come le “strascinate” o le orecchiette, l’immancabile pasta e fagioli e chi più ne ha più ne metta.

Amici questa è stata l’esperienza che, come tutte, noi abbiamo vissuto per voi. Adesso tocca a voi viverle nella maniera più intensa che potete; vedrete, vi lasceranno un ricordo indelebile per tutta la vostra vita.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo 9 consigli per vivere un’esperienza indimenticabile a Peschici sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/08/9-consigli-per-vivere-unesperienza-indimenticabile-peschici/feed/ 0
Impariamo a fare le orecchiette pugliesi come la nonna insegna http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/07/impariamo-fare-le-orecchiette-pugliesi-come-la-nonna-insegna/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/07/impariamo-fare-le-orecchiette-pugliesi-come-la-nonna-insegna/#comments Tue, 07 Jan 2014 01:18:16 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1285 Ma fatta questa, per me doverosa premessa, partiamo subito alla scoperta di questo meraviglioso prodotto della tradizione conosciuto un po’ in tutto il mondo. Durante la vostra visita nelle pittoresche cittadine del Gargano sicuramente potrete imbattervi in tradizionali negozietti che producono e vendono direttamente le famosissime orecchiette pugliesi. La domanda che adesso sorge spontanea in […]

L'articolo Impariamo a fare le orecchiette pugliesi come la nonna insegna sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
Premetto che questo articolo prima di tutto lo affido al vento, l’unico in grado di trasportarlo fin lassù, l’unico in grado di recapitarlo direttamente nelle mani di una grande donna, l’unico in grado di trasmettere a mia nonna tutta la mia gratitudine e il mio affetto nei suoi confronti, si perché quello che sto per scrivervi lo devo solo ed esclusivamente a lei, e perdonatemi se con il cuore in mano scrivo GRAZIE NONNA.

Ma fatta questa, per me doverosa premessa, partiamo subito alla scoperta di questo meraviglioso prodotto della tradizione conosciuto un po’ in tutto il mondo.

produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano produzione artigianale orecchiette pugliesi gargano

Durante la vostra visita nelle pittoresche cittadine del Gargano sicuramente potrete imbattervi in tradizionali negozietti che producono e vendono direttamente le famosissime orecchiette pugliesi. La domanda che adesso sorge spontanea in tutti voi è: ma che colcosiano di diverso queste incredibili orecchiette rispetto a quelle comuni che troviamo in tutti i negozi?

Beh innanzitutto c’è da dire che già dall’aspetto estetico le differenze sono molteplici. Il colore per esempio, di quel giallo intenso della semola di grano duro utilizzata dalle nostre esperte massaie, e la porosità della pasta che in quelle fatte a mano è decisamente più evidente e marcata; ma anche nella forma c’è differenza, infatti hanno la grazia di essere tutte un po’ diverse tra loro, io dico sempre che nella loro perfezione sono tutte un po’ imperfette; sono delle vere e proprie opere d’arte queste orecchiette. E poi c’è l’amore, la passione e quell’inconfondibile gusto di grano del nostro sconfinato Tavoliere delle Puglie; c’è poi l’esperienza delle nostre massaie, delle nostre nonne, delle nostre mamme, che con la loro meravigliosa manualità riescono a dar vita a veri e propri capolavori.

Dovreste vederle queste straordinarie donne quando sono all’opera; in casa o nella loro botteguccia è sempre festa, un tripudio di odori e colori e un mescolarsi di emozioni, tra semola che vola e profumo di tradizioni. Sono emozioni forti, autentiche, che voi viaggiatori dovete assolutamente provare durante la vostra esperienza sul Gargano.

Ma adesso spostiamoci dalla teoria per passare un po’ alla pratica e per capire realmente quali sono gli ingredienti da utilizzare e quale invece il procedimento per realizzare in casa le orecchiette pugliesi.

Partiamo subito dagli ingredienti che sono i seguenti:

400 gr. di semola rimacinata di grano duro (del Tavoliere);

1 dl di acqua tiepida;

1 presa di sale (ma potete assaggiare)

Amore, passione e tanta ma tanta pazienza

.

Terminata la lista degli ingredienti passiamo adesso al più complicato procedimento:

- versate sulla spianatoia la semola di grano duro a cui avrete precedentemente aggiunto il sale, create la famosa fontana e unite l’acqua tiepida un po’ alla volta per iniziare ad impastare;

- lavorate la pasta per una decina di minuti, stando attendi ad utilizzare molto bene la parte bassa del palmo della vostra mano per schiacciare, e continuate fino a quando all’interno si saranno formate delle minuscole bollicine: dovrete ottenere una pasta piuttosto soda e liscia;

- una volta che avrete terminato di impastare, coprite il panetto con un panno umido; iniziate subito staccando un pezzetto di pasta e arrotolatelo sulla spianatoia infarinata fino a ottenere un lungo salamino dello spessore di una matita; tagliatelo in tanti pezzettini lunghi un centimetro;

- con la punta arrotondata di un coltello “strascinate” ovvero trascinate sulla spianatoia ogni pezzetto in modo che la pasta, curvandosi, diventi simile a una conchiglietta;

- appoggiate ogni conchiglietta sulla punta del dito pollice e rovesciarla all’indietro aiutandovi, se necessario, con la lama del coltello;

- il risultato finale saranno delle orecchiette che andrete a sistemare una accanto all’altra su di un telo, su un vassoio di cartone o sulla stessa spianatoia;

- proseguite allo stesso modo fino a quando non avrete esaurito tutta la pasta. Il consiglio è quello di preparare queste meraviglie  la sera prima per lasciarle asciugare tutta la notte in modo da farle leggermente seccare.

Una volta creati questi piccoli gioielli è finalmente arrivata l’ora di cucinarli; e secondo voi, rispettando la nostra tradizione quale piatto potrei mai consigliarvi? Ebbene si,  cuciniamo le famose orecchiette alle cime di rapa, altra meraviglia della nostra tradizione.

Con questo meraviglioso piatto termino il mio percorso con le orecchiette; questa è la mia esperienza amici, questo è il mio sapere tramandatomi da mia nonna che con immenso piacere io ho condiviso con voi attraverso questo, spero piacevole articolo.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo Impariamo a fare le orecchiette pugliesi come la nonna insegna sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/07/impariamo-fare-le-orecchiette-pugliesi-come-la-nonna-insegna/feed/ 2
I trabucchi del Gargano, emozioni da vivere http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/06/trabucchi-del-gargano-emozione-da-vivere/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/06/trabucchi-del-gargano-emozione-da-vivere/#comments Mon, 06 Jan 2014 08:27:01 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1248 Avete mai provato l’emozione di vedere dal vivo i trabucchi del Gargano? Sapete veramente che cos’è un trabucco? Tenetevi forte perché insieme andremo alla scoperta di queste antiche macchine, capiremo il loro funzionamento e scopriremo la loro emozionante magia, magia che qui sul Gargano è possibile vivere quotidianamente. Partiamo subito spiegandovi che la parola trabucco, […]

L'articolo I trabucchi del Gargano, emozioni da vivere sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Avete mai provato l’emozione di vedere dal vivo i trabucchi del Gargano? Sapete veramente che cos’è un trabucco? Tenetevi forte perché insieme andremo alla scoperta di queste antiche macchine, capiremo il loro funzionamento e scopriremo la loro emozionante magia, magia che qui sul Gargano è possibile vivere quotidianamente.

Partiamo subito spiegandovi che la parola trabucco, oggi quasi sempre associata all’antico mezzo da pesca, in realtà nel Medioevo era una macchina da guerra, molto difficile da far funzionare proprio a causa delle sue grandi dimensioni e della sua postazione fissa e con il funzionamento simile ad una catapulta.

trabucco vieste trabucco del Gargano trabucco del gargano al tramonto reti gargano trabucco reti mare trabucco gargano pescato del giorno sul trabucco gargano sopra il trabucco gargano reti trabucco in mare sul gargano pescato del giorno sul trabucco gargano pesca trabucco del gargano pesce pescato trabucco gargano trabucco di molinella Gargano trabucco gargano mare in burrasca dividiamo pesce pescato trabucco pescato del giorno sul trabucco gargano

Con il passare del tempo però, questa parola ha assunto un significato diverso da quello originale. Beh adesso penserete che dove avete sentito che ci sono i trabucchi si può trovare un vero e proprio campo di battaglia!?, e invece non è così; infatti, sarà perché sono costruiti con pali di legno o sarà comunque che a primo impatto possono sembrare armi da combattimento, oggi i trabucchi per tutti noi sono quelle spettacolari macchine ad energia umana che si affacciano sull’infinito mare alla ricerca di qualche pesciolino di passaggio.

Ecco che arrivati a questo punto possiamo collegarci al Gargano; si perché proprio in questa terra queste antiche macchine da pesca, probabilmente di origine Fenicia, sono davvero numerosissime e molto frequenti da incontrare. Se io non vi mettessi alcuna foto e voi non sapeste realmente com’è fatto un trabucco, venendo sul Gargano lo riconoscereste immediatamente. Adesso immaginate di quale rara bellezza vi sto parlando e quale incredibile esperienza potrete vivere qui con noi..:-D

I trabucchi del Gargano come un po’ tutti i trabucchi, sono macchine incastonate nelle rocce e costruite su robusti pali di legno marino sulla quale appoggia una piattaforma di legno. Da qui si estendono, sopra lo specchio del mare azzurro, due o più braccia, sempre di legno, che con la loro inesauribile forza sostengono la rete che successivamente verrà utilizzata per pescare.

Il funzionamento non è poi molto complicato infatti la rete viene calata in mare girando un argano, con l’aiuto di almeno due uomini; la strategia di questo ingegnoso metodo di pesca sta nel fatto che la rete è posizionata in mare in maniera leggermente obliqua, questo significa che quando i branchi di pesci passano di li, riescono ad entrare da un lato ma andando avanti troveranno la strada sbarrata. E’ proprio in quell’attimo che gli abili pescatori, sempre vigili dall’alto del loro trabucco, girando nuovamente l’argano, questa volta al contrario, tireranno su i 4 angoli della rete intrappolando così i pesci.

Quando i trabucchi si mettono in movimento è tutta un’armonia nell’aria; vedere una macchina tanto antica collaborare con la forza dell’uomo è un’emozione travolgente. Essi sono parte fondamentale del patrimonio artistico del Gargano e quindi sono tutelati dall’ente Parco.

I trabucchi del Gargano, possono essere ammirati un po’ ovunque sulla costa del Gargano; a Vieste per esempio, si può ammirare, tra i tanti presenti, lo splendido trabucco di punta San Francesco, tra i più antichi di tutto il Gargano, esso pensate che è gestito direttamente dal WWF; andando verso Peschici possiamo addirittura trovarne alcuni sotto forma di piccoli ristorantini tipici (si pesca e si mangia al tramonto). Amici girando un po’ il Gargano capirete realmente che grande importanza hanno questi eccezionali strumenti per questa terra e per questa gente.

Anche quando il sole va a dormire, questi trabucchi, con l’aiuto di alcune luci messe apposta per esaltarne la bellezza,  diventano vere e proprie opere d’arte  all’aperto ed offrono al viaggiatore che li visita uno spettacolo mozzafiato. Qualunque sia il momento comunque, è sempre quello giusto per ammirare queste straordinarie meraviglie che da anni affascinano ed ispirano artisti di mezzo mondo. Visitarli sarà come utilizzare una piccola parte del vostro tempo per prendervi cura di voi stessi, si perché queste meraviglie non affascinano solo gli occhi, affascinano anche l’anima.

Questa è la storia dei trabucchi del Gargano, questa è la nostra esperienza vissuta per voi alla scoperta di queste fantastiche creature. Fate buon uso di questa guida e se vi troverete mai in viaggio sul Gargano, mi raccomando visitateli.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo I trabucchi del Gargano, emozioni da vivere sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/06/trabucchi-del-gargano-emozione-da-vivere/feed/ 2
14 consigli per vivere un’esperienza meravigliosa a Vieste del Gargano http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/05/14-consigli-per-vivere-unesperienza-meravigliosa-vieste-del-gargano/ http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/05/14-consigli-per-vivere-unesperienza-meravigliosa-vieste-del-gargano/#comments Sun, 05 Jan 2014 14:12:05 +0000 http://www.esperienzesulgargano.com/?p=1180 Il Gargano è una terra affascinante che offre al viaggiatore numerose esperienze e moltissime meraviglie da non perdere assolutamente. Spesso però, proprio a causa delle tante cose da fare e da vedere, si perdono di vista i luoghi più affascinanti da visitare e le esperienze più belle da vivere. Per evitare tutto ciò e per […]

L'articolo 14 consigli per vivere un’esperienza meravigliosa a Vieste del Gargano sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>

Il Gargano è una terra affascinante che offre al viaggiatore numerose esperienze e moltissime meraviglie da non perdere assolutamente. Spesso però, proprio a causa delle tante cose da fare e da vedere, si perdono di vista i luoghi più affascinanti da visitare e le esperienze più belle da vivere.

Per evitare tutto ciò e per migliorare decisamente la vostra esperienza sul Gargano, abbiamo deciso di scrivere un elenco di consigli, suddivisi per città, sulle cose che assolutamente non potrete perdervi. Partiamo oggi con Vieste, meravigliosa cittadina del promontorio garganico esposta più di tutti nel mare Adriatico con luoghi e meraviglie che vi emozioneranno.

vieste vie del centro storico vieste faro di Vieste del Gargano alba trabucco del Gargano torre costiera molinella vieste grotte marine vieste mattinata gargano surf-casting-sul-gargano
    1. Essendo il famoso monolite del Pizzomunno il simbolo chiave per questa splendida cittadina non possiamo che iniziare il nostro elenco di consigli parlando proprio di lui e della sua amata Cristalda. La roccia del Pizzomunno, alta circa 25 metri è situata proprio ai piedi della città, all’inizio del famoso lungomare E. Mattei. Esso è anche noto per una meravigliosa leggenda che racconta proprio di lui e della sua amata. Secondo questa leggenda, Pizzomunno era un giovane innamorato di una meravigliosa ragazza di nome Cristalda. A causa della gelosia delle perfide sirene però, questi due innamorati vennero divisi; Pizzomunno fu trasformato nel monolite che oggi tutti possiamo ammirare mentre Cristalda fu rapita e portata in fondo al mare. La leggenda continua narrando che ogni cento anni, in una notte di luna piena i due giovani innamorati riprendono vita per incontrarsi di nuovo e vivere il loro sogno d’amore. Proprio in onore di Cristalda è stato costruito un bellissimo monumento che potrete ammirare sull’altro lungomare di Vieste, il lungomare Europa.
    2. Un giro in barca lungo la costa vi lascerà scoprire le meravigliose grotte marine di Vieste. Non si può descrivere con le sole parole l’incredibile fascino di queste opere d’arte naturali; esse, probabilmente anche frutto dell’erosione del mare e del vento offrono uno scenario mozzafiato. Osserverete colori incredibili che si fonderanno con l’intenso azzurro del mare e del cielo, il verde della rigogliosa natura che sembrerà volersi tuffare in acqua e ascolterete il canto del vento, delle onde e dei gabbiani che vi trasporteranno in un tempo sconosciuto e fantastico. In questa esperienza potrete anche ammirare l’incredibile opera d’arte di Madre Natura, l’Architiello di San Felice; arco di roccia in mezzo al mare scolpito esclusivamente dalla forza della natura, un vero capolavoro.  Questa è un’esperienza assolutamente da non perdere.
    3. L’oasi Naturalistica-Archeologica ‘La Salata’, luogo affascinante per la sua storia antica è l’ideale per scoprire le antiche origini di Vieste; le sue origini risalgono nel secolo III-IV d.C. e a gestirla è proprio il WWF. Estesa su un territorio di circa 6000 m2 con una bellissima vegetazione di macchia mediterranea comprende al suo interno la “Necropoli La Salata”, Un meraviglioso complesso sepolcrale paleocristiano con più di 300 antiche tombe scavate nella roccia.
    4. Continuando il nostro itinerario a Vieste, passiamo a visitare il meraviglioso centro storico per scoprire tra le numerose meraviglie anche l’imponente castello Svevo. Edificato da Federico II di Svevia in torno al secolo XIII d.C., esso domina il panorama dal punto più alto dalla città antica. Il centro storico di Vieste vi farà vivere un’esperienza unica, camminerete tra piccole case, borghi e viottoli e sarete inebriati da profumi di prodotti tipici della zona e colori incredibili; le piccole finestrelle, gli archi di pietra antica e le meravigliose piazze che si affacciano sul mare aperto vi faranno emozionare e vi regaleranno un’esperienza indimenticabile.
    5. La Cattedrale di Santa Maria Assunta è un’altra meraviglia da trovare sempre nel centro storico di Vieste. Il suo esterno è in stile romanico-pugliese con uno stupendo campanile in stile barocco mentre le decorazioni artistiche all’interno risalgono al 1700.
    6. Sempre nel centro storico di Vieste è presente la Chianca Amara, un monumento commemorativo dell’invasione dei pirati turchi a Vieste. Questa roccia prende questo nome proprio perché sopra di essa furono decapitati quasi 5000 viestani nell’intento di difendere la propria città dall’attacco del pirata Dragut Rais, nel 1554. Questa roccia è la testimonianza di quanto questa gente ha difeso il proprio territorio, anche a costo della vita.
    7. Il Faro di Vieste è un’altra meraviglia che non potrete perdere; esso è stato costruito nel 1867 ed è ancora oggi di grandissima importanza per la navigazione nelle acque dell’Adriatico grazie anche alla sua incredibile posizione strategica; esso infatti è costruito difronte la città su di un’isola naturale chiamata Scoglio di Santa Eufemia. Su quest’isola naturale si trova anche la grotta di Santa Eufemia; quest’ultima presenta sulle pareti più di 200 scritte in latino e greco risalenti al III secolo d. C. Anche questo è il posto ideale per scoprire le antiche origini di Vieste.
    8. I trabucchi, antiche machine da pesca costruite con pali di legno situati lungo la costa del Gargano, sono funzionanti ancora oggi e sono un’altra meravigliosa caratteristica del territorio. Proprio qui a Vieste possiamo visitare, fra i numerosi trabucchi presenti, Il trabucco di San Francesco che è tra i più antichi di tutta la zona. Esso ha più di un secolo di vita ed è così speciale che è gestito anch’esso direttamente dal WWF (attualmente non funzionante ma comunque emozionante da vedere). Andando in giro per trabucchi quasi sicuramente vi ritroverete ad osservarne qualcuno in funzione, bene, questo è il momento esatto per scoprire il loro funzionamento e la loro origine. Vedrete, sarà un’esperienza a dir poco emozionante.
    9. Le torri costiere di avvistamento sono un altro interessante punto che potrete visitare a Vieste. Esse, costruite nella seconda metà del ‘500 e poste alle punte più estreme della frastagliata costa, servivano come mezzo di avvertimento per le invasioni dei pirati Saraceni. Infatti bastava che da una torre venisse avvistata qualche nave nemica che subito veniva acceso un fuoco di segnalazione, così facendo, le altre torri vedendo il fuoco ne accendevano una altro a loro volta e così per tutto il resto delle torri.
    10. Perché il mare, di un fantastico blu azzurro, è stato sempre motivo di orgoglio e fonte di sostentamento per gli abitanti di Vieste, il Museo Malacologico è quasi un segno di gratitudine. Qui troverete una vastissima esposizione di meravigliose conchiglie, rarissime e uniche al mondo, raccolte in varie posti sulla Terra e collezionate da alcuni appassionati del settore. Pensate che questo museo è tra i più grandi e forniti d’Europa.
    11. Per conoscere ancora meglio gli usi e le tradizioni del popolo viestano, partecipare a una festa padronale sarebbe una cosa assolutamente da non perdere. Ogni anno, il giorno del 23 Aprile si festeggia San Giorgio, patrono di Vieste; il 9 maggio, è la volta della patrona Santa Maria di Merino; quest’ultima è anche un’occasione fantastica per conoscere meglio la cultura garganica e per visitare il Santuario di Santa Maria di Merino e il sito archeologico romano vicino al Santuario. Il 13 Giugno invece si festeggia Sant’Antonio. Anche Settembre ha il suo Santo, dedicato alla protezione del mare e dei pescatori abbiamo la Madonna Stella Maris.
    12. Il Museo Civico Archeologico di Vieste è un altro punto di interesse se siete appassionati di archeologia. Qui infatti potrete vedere i numerosi reperti appartenenti a  questa città, alcuni risalenti addirittura al secolo III.
    13. Per gli amanti delle avventure in spiaggia possiamo consigliare alcune tra le più belle calette e spiagge di Vieste. Proseguendo verso la Litoranea per Mattinata e svoltando per Pugnochiuso, potrete incontrare Baia di Campi, Baia di Porto Greco e Cala La Pergola. Queste sono tutte composte da ciottoli arrotondati e non da sabbia come nel resto delle spiagge; inoltre hanno la caratteristica di essere subito profonde. Restano più vicini alla città di Vieste possiamo approfittare delle bellissime spiaggette di San Lorenzo e di Molinella e perché no provare anche le big, la spiaggia del Pizzomunno, la spiaggia del Lungomare Europa e la spiaggia di Santa Maria.
    14. Come ultimo consiglio, dopo aver visto tutte queste meraviglie naturali e non, c’è quello di assaggiare gli squisiti piatti locali di Vieste, magari degustandoli affacciati proprio sul mare per regalarvi il massimo dell’emozione. Tra i piatti principali che consigliamo c’è il famoso “ciambot”, zuppa di pesce fresco appena pescato, alici e cime di rapa arrancate, orecchiette alle cime di rapa, melanzane e peperoni ripieni e perché no, caciocavallo alla brace, insalata di mare e bruschetta garganica….!!

Questi sono i consigli che abbiamo messo insieme per farvi trascorrere al meglio la vostra esperienza a Vieste. Queste sono le meraviglie principali che questa fantastica cittadina garganica offre al suo amato viaggiatore. E allora cosa aspettate, iniziate a pensare di trascorrere un’esperienza sul Gargano, sarà un’emozione indimenticabile..!

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


L'articolo 14 consigli per vivere un’esperienza meravigliosa a Vieste del Gargano sembra essere il primo su Esperienze sul Gargano.

]]>
http://www.esperienzesulgargano.com/blog/2014/01/05/14-consigli-per-vivere-unesperienza-meravigliosa-vieste-del-gargano/feed/ 0 41.8824764 16.176748941.882476416.1767489