Pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo; in visita da San Pio

Continuando a vivere per voi (ed anche per noi..:-D) esperienze fantastiche sul Gargano, questa volta abbiamo deciso di portarvi in un luogo Santo, un luogo dove visse un uomo semplice, umile e dalla fede immensa, stiamo parlando di Padre Pio (oggi San Pio) e di San Giovanni Rotondo, altro itinerario religioso del Gargano e pensate, tra i luoghi sacri più visitati al mondo.

Padre Pio, amato ed onorato da milioni di fedeli in tutto il mondo non solo per la sua grande fede in Cristo ma anche per i suoi innumerevoli miracoli, arrivò in questo luogo come semplice frate cappuccino e qui, nel suo convento a San Giovanni Rotondo, oggi famoso in tutto il mondo,  decise di esaurire tutta la sua umile vita.

Ciò che il nostro Signore donò a questo semplice frate oltre alle leggendarie stigmate, fece di Padre Pio un uomo molto popolare negli anni; egli infatti con fede immensa e con gli occhi di Dio riusciva a leggere le anime della povera gente, riusciva a vedere il futuro, guariva gli ammalati ed era sempre dalla parte dei più bisognosi.  Si dice che avesse ricevuto anche il dono di essere in due luoghi contemporaneamente e che ricevesse in continuazione visite dall’Altissimo, dalla Madonna e maggiormente  dal demonio che lo tentava e torturava non appena ne aveva l’occasione.

A prova della sua grande fede in Cristo, San Pio dedicò tutta la sua vita ad ascoltare, a guarire e ad aiutare tutti quelli che ne avevano più bisogno persino le anime dei defunti che lui solo riusciva ad ascoltare.

La sua immensa bontà e la sua fede infinita lo portarono, sempre attraverso la guida del Signore, a dar vita a delle opere di grande umanità una su tutte il famoso ospedale di San Giovanni Rotondo, Casa Sollievo della Sofferenza. Quest’ospedale, progettato e costruito tra il 1940 e il 1956 è oggi una costruzione molto speciale non solo per ciò che rappresenta ma anche per la sua immensa utilità per tutti i paesi garganici e non.

Quest’uomo tanto straordinario che era Padre Pio, dopo una vita di povertà assoluta, raggiunse la casa del Padre il 23 settembre 1968. Il 2 maggio del 1999 Papa Giovanni Paolo II lo beatificò e il 16 giugno del 2002 venne finalmente dichiarato Santo.

Il corpo di San Pio, un tempo sepolto all’interno della Chiesa di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo da cui era possibile pregare solo osservando la sua lapide, oggi è esposto integralmente all’interno di una cappella del nuovo Santuario proprio a lui dedicato.

Milioni di pellegrini visitano ogni anno questo nuovo Santuario di San Pio ma comunque anche per quel che noi sentiamo dentro, la chiesa del nostro Santo è quella di Santa Maria delle Grazie; è qui che veramente noi sentiamo lo spirito di Padre Pio ed è qui che è anche possibile effettuare un piccolo percorso per scoprire la celletta in cui quest’umile frate ha vissuto, il suo confessionale e numerosi altri suoi oggetti etichettati con cura ed oggi esposti al pubblico. Nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie è anche possibile concedersi il privilegio di pregare davanti al  crocifisso dove San Pio ricevette le sue stigmate. Fare questo percorso è un po’ come rivivere dal vivo la vita di San Pio; osservare tutte le sue cose conservate con così tanta cura quasi come se lo stessero aspettando è un’emozione davvero unica.

Arrivando a San Giovanni Rotondo, per chi ha fede, la presenza di Padre Pio è subito forte. E’ incredibile osservare quell’immensa opera d’amore che è Casa Sollievo della Sofferenza, considerato uno dei più efficaci ospedali europei dove ogni anno sono curate migliaia di persone; davvero una grandissima struttura progettata con il cuore e nata dal grande desiderio di Padre Pio di dare sollievo alla sofferenza dei più bisognosi.

Ma proseguiamo il nostro itinerario religioso a San Giovanni Rotondo raggiungendo il nuovo Santuario progettato dal famoso architetto Renzo Piano in onore di San Pio. Pensando all’umiltà di Padre Pio e al suo immenso bisogno di donare ai più bisognosi a nostro modestissimo parere questo Santuario è un po’ troppo ricco ed il pensiero che tutto ciò sia stato costruito con le donazioni dei pellegrini di tutto il mondo ci lascia un po’ confusi.

Ammirata questa grande opera che è il nuovo Santuario e seguendo il percorso che ci porterà all’interno della cappella dove oggi è esposto il corpo del Santo possiamo notare immense pareti decorate con oro e ricche di mosaici, un’opera a dir poco faraonica. E’ davvero improbabile pensare che San Pio fosse d’accordo su un tale spreco di denaro..!; ma tralasciamo questi particolari e ci concentriamo sulla nostra fede, vero motivo per cui oggi siamo qua.

Entrati in questa lussuosa cappella ci accingiamo a terminare la lunga fila di fedeli per ammirare finalmente faccia a faccia il corpo di uno dei Santi più famosi al mondo. E’ davvero molto emozionante ve lo assicuro; il pensiero che lì difronte a noi c’è un Santo tanto umile quanto miracoloso è davvero da pelle d’oca. Le espressioni del viso ci emozionano, nonostante il viso sia stato in parte ricostruito. Osservandolo attraverso quel vetro ancora trasmette la sua immensa semplicità, la sua grande umiltà ed umanità e il suo grande amore per la fede e per tutti noi uomini in terra.

Fatta la nostra preghiera usciamo da questo sogno di fede per ritornare a casa; la nostra esperienza termina qui.

Questa è l’esperienza che abbiamo vissuto oggi, ricca di brividi e di emozioni; questa è una di quelle esperienze che non si possono trasmettere solo attraverso un articolo ma bisogna viverle per sentire davvero l’emozione dentro di se. Se arriverete con fede e devozione San Pio saprà regalare ad ognuno di voi qualcosa di diverso e di unico che conserverete nel vostro cuore per tutta la vostra vita.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


Info autore Visualizza tutti i post Website autore

Esperienze sul Gargano

Maggiori info sull'autore
Quì

Leave a Reply