9 consigli per vivere un’esperienza indimenticabile a Peschici

Cari amici, continuiamo con i nostri consigli per migliorare le vostre esperienze sul Gargano parlandovi oggi della bellissima Peschici, altra ridente cittadina del nostro amato promontorio. Definirei Peschici una piccola bomboniera, si perché essa nonostante le sue modiche dimensioni regala un’atmosfera quasi surreale al viaggiatore che la visita.

Ma non perdiamo altro tempo e partiamo subito con i nostri consigli sulle esperienze che assolutamente non potrete perdervi a Peschici.

    1. Come tutte le cittadine del Gargano anche Peschici ha una sua storia, risalente pensate addirittura al 970 d.C., e naturalmente avendo una storia così non può che avere un meraviglioso centro storico tutto da vivere. E’ proprio questo il primo consiglio che vogliamo darvi per vivere un’esperienza fantastica. Il centro storico di Peschici è molto caratteristico e a primo impatto è possibile notare immediatamente l’influenza mediterranea. Qui infatti verrete abbagliati dal meraviglioso bianco di tutte quelle casucce, una accanto all’altra quasi a farsi compagnia;  attraverserete pittoreschi vicoli e camminerete su piccole strade acciottolate ammirando borghi e passaggi antichi che vi emozioneranno. Mille profumi e sapori della tradizione inebrieranno i vostri sensi e la gioia di aver visitato questo posto vi assalirà.
    2. L’abbazia di Santa Maria di Kàlena nonostante non sia più possibile visitarla dall’interno (se non alcune volte nel giorno dell’8 settembre) è comunque uno dei luoghi di culto più antichi del Gargano e di tutta l’Italia. Pensate che essa sarebbe stata eretta addirittura nel 872 d.C. e successivamente donata dal Vescovo di Siponto all’abbazzia delle Isole Tremiti. Essendo tanto antica e soprattutto veramente meravigliosa è una piccola esperienza che assolutamente dovrete vivere.
    3. Il Santuario della Madonna di Loreto è un altro meraviglioso edificio, dedicato e costruito sempre in onore della Madonna e risalente al secolo XVI-XVII d.C. La sua insolita forma e la sua grandezza sono magicamente narrate da una leggenda; essa racconta infatti di un gruppo di marinai, che salvati dal potente mare in burrasca proprio dalla Madonna che gli illuminò la via, vollero costruire il santuario della forma e della grandezza della loro barca come segno di gratitudine. Ogni anno, il secondo lunedì dopo Pasqua gli abitanti di Peschici venerano la Madonna di Loreto attraverso una processione nella quale la statua è accompagnata lungo la spiaggia.
    4. Il castello di Peschici, altro interessante itinerario per la vostra esperienza, vigila sul mare e sulla città sin dal Medioevo. Esso fu edificato tra i secoli X-XI dai normanni; solo successivamente Federico II di Svevia fece delle modifiche aggiungendo la torre chiamata Rocca Imperiale e la recinzione chiamata Recinto Baronale. Il castello tutt’oggi è aperto al viaggiatore che intende visitarlo.
    5. Per mantenere ancor più vivi i ricordi di una secolare storia legata al mare, il viaggiatore deve assolutamente vivere l’emozione di vedere, anche qui come nel resto delle cittadine marittime del Gargano, le torri di avvistamento. La torre di Monte Pucci è probabilmente quella più famosa; da li infatti è possibile ammirare un panorama che vi lascerà assolutamente senza fiato per la tanta bellezza, infatti potrete assistere oltre che alle incantevoli albe e tramonti, anche allo spettacolo di un orizzonte infinito che spesso si fonde tra cielo e mare; un vero capolavoro della natura.
    6. I trabucchi di Peschici, anche qui numerosi, sono una vera e propria meraviglia che assolutamente dev’essere vissuta. Pensate che qui alcune di queste antiche macchine da pesca sono state trasformate in meravigliosi ristorantini tipici dove, in una cornice che credo solo in pochissimi posti al mondo potrete ammirare, degusterete pietanze della tradizione a base di pesce appena pescato e berrete vino bianco tipico delle nostre zone; un’esperienza davvero unica ed indimenticabile.
    7. La festa in onore del patrono di Peschici, Sant’Elia è un’altra meraviglia a cui dovrete assistere. In onore del Santo la città si veste a festa nel mese di Luglio, precisamente dal 19 al 21. Una festa ricca di tradizione decisamente interessante da assistere. Altre feste da segnalare sono, quella del 12 Giugno in onore di Sant’Antonio e quella del 21 settembre in onore di San Matteo.
    8. Immaginando che un viaggiatore scelga Peschici maggiormente per le esperienze al mare che potrebbe vivere, c’è da dire che qui sono presenti ben 13 meravigliose  spiagge che davvero vi stupiranno. La spiaggia Marina di Peschici per esempio è consigliatissima oltre che per tutti, maggiormente per il viaggiatore che vuole vivere l’esperienza con il surf in quanto decisamente più esposta ai venti settentrionali. Pensate che questa spiaggia ha l’incredibile particolarità di mostrare sia l’alba che il tramonto in mezzo al mare. Ma c’è molto di più; per esempio per il viaggiatore che cerca una spiaggia più tranquilla, la spiaggia Jalillo potrebbe essere più indicata. Qui potrete godere di una piccola spiaggia di sabbia fine, con una esposizione nordica che assicura ombra nel pomeriggio così da renderla fresca e piacevole soprattutto per i più piccoli. Una piccola curiosità che vorrei darvi sul nome è che Jalillo in dialetto peschiciano significa appunto piccola spiaggia. Quella di Zaiana è un’altra meravigliosa spiaggia, sempre di sabbia fine è immersa nel fascino della natura e delle formazioni rocciose che la circondano. Anche questa dispone di ombra nel pomeriggio e quindi ideale per trascorrere una piacevole giornata di sole e mare. Ma visitatele tutte queste bellissime spiagge, loro sono li per voi; visitate La Cala, Procinisco, Manaccora, San Nicola, Gusmay, Cala Lunga, Spiaggia della Croce, Bescile, Sfinale, e Baia del Turco e vivrete un’emozione unica.
    9. E non possiamo che terminare la nostra lista di consigli con un’emozionante viaggio culinario attraverso piatti dal gusto unico e semplice come le tipiche bruschette condite con olio extravergine di oliva del Gargano, cipolla e pomodori; il tipico fragagghiamme, delizioso piatto a base di piccoli pesci crudi e poi ancora primi a base di pasta fatta in casa come le “strascinate” o le orecchiette, l’immancabile pasta e fagioli e chi più ne ha più ne metta.

Amici questa è stata l’esperienza che, come tutte, noi abbiamo vissuto per voi. Adesso tocca a voi viverle nella maniera più intensa che potete; vedrete, vi lasceranno un ricordo indelebile per tutta la vostra vita.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


Info autore Visualizza tutti i post Website autore

Esperienze sul Gargano

Maggiori info sull'autore
Quì

Leave a Reply