Pellegrinaggio a Monte Sant’Angelo – San Michele Arcangelo

Oltre ad essere meraviglioso per vacanze e relax, il Gargano si offre anche come luogo ideale di pellegrinaggi religiosi.

I pellegrinaggi, intesi come viaggi verso un luogo sacro, stanno diventando sempre più frequenti e richiesti e proprio in questo campo il Gargano svetta tra le mete più ambite. L’idea di base del viaggiatore che si accinge a visitare questi luoghi sacri è la necessità di visitare posti considerati “abitati” dalle divinità sotto varie forme.

E’ proprio qui sul Gargano, dove l’esistenza del pellegrinaggio è attestata in quattro recite trovate sulle pareti di un santuario, fin dal VII secolo d.C., che il turista potrà trovare il luogo ideale per vivere la propria esperienza di viaggio religiosa.

Per raggiungere il santuario e quindi salire fin su la cittadina bisogna affrontare una strada ricca di tornati con altrettante vedute mozzafiato. Il paesaggio marino sottostante e le nuvole sul golfo di Manfredonia vi regaleranno una spettacolare vista dandovi l’effetto di essere in cima al mondo.  Arrivati nella piccola cittadina noterete subito un agglomerato di caratteristiche case bianche, le cui pareti lasciano poco spazio alle piccole strade acciottolate e senza fili d’erba in vista. Ogni centimetro di spazio è sfruttato al massimo, tutte le case sembra quasi che vogliono essere vicine alla famosa grotta.

La grotta di cui parlo è l’unica costruzione cattolica al mondo costruita senza l’intervento dell’uomo. Vi starete chiedendo perchè?

Perchè San Michele Arcangelo è arrivato qui’ prima di tutti, “Questo luogo incute rispetto, questa è la casa di Dio e la porta del cielo”, così dice l’antica scritta sopra l’ingresso del santuario. Per questo il santuario prende il nome di Basilica Celeste Monte Sant’Angelo.

La chiesa situata nel centro della città di Monte Sant’Angelo è un vero e proprio santuario cattolico, con le facciate artistiche ornate di statue di marmo e decorazioni applicate risalenti al XIII secolo d.C.. La scalinata composta da 86 gradini scende sino alla famosa grotta di San Michele Arcangelo e conserva ancora tracce di antichi affreschi, scritte ed impronte del passaggio dei crociati e dei pellegrini medievali;  e proprio al termine di questa scalinata che si trova un’iscrizione in latino che ricorda:

HAEC EST TOTO ORBE TERRARUM DIVI MICHAELIS ARCHANGELI CELEBERRIMA CRIPTA UBI MORTALIBUS APPARERE DIGNATUS EST HOSPES HUMI PROCUM – BENS SAXA VENERARE LOCUS ENIM IN QUO STAS TERRA SANCTA EST

E’ questa la Cripta di San Michele Arcangelo, celeberrima in tutto il mondo, dove egli si degnò di apparire agli uomini. O pellegrino, prostrandoti a terra, venera questi sassi perché il luogo in cui ti trovi è Santo.

Buona esperienza a tutti..!


P.s.: Se ti è piaciuto il mio articolo ed hai apprezzato il mio impegno metti mi piace e condividilo sui tuoi social attraverso gli appositi bottoni. Inoltre se sei interessato a questo tipo di esperienza Contattami, sarò lieto di aiutarti e consigliarti al fine di garantirti un’esperienza fantastica. Cosa aspetti, io sono quì per te GRATIS, e se ti stai chiedendo perchè GRATIS, sappi che io AMO la mia terra e voglio che chiunque la visiti rimanga più che soddisfatto, quindi spirito, passione e tanto tanto amore ecco la mia ricetta…!!


Info autore Visualizza tutti i post Website autore

Esperienze sul Gargano

Maggiori info sull'autore
Quì

Leave a Reply